Da soli, con figli, amiche o colleghi: così i vip si preparano a «soffrire»

Pozzetto: «Pronostico? Vinciamo noi» Zecchi: «Se perdiamo meglio ritirarsi»

Chi rimane in città si è già organizzato, chi è lontano da casa farà di tutto per non perderselo. Il primo incontro della Nazionale contro il Ghana è un evento a cui le celebrità milanesi non vogliono rinunciare. Tutti con i debiti scongiuri a tifare per gli azzurri perché quando scende in campo la nazionale anche le «star» mettono da parte il loro aplomb e cominciano a «soffrire». «Dovrei vedere gli azzurri a casa con due o tre amici - dice Shel Shapiro, voce storica dei The Rokes -. In caso dovessi andare in Liguria per impegni di lavoro ho già pronto un piano di riserva: mi sono autoinvitato a casa di un amico. D’altronde come si può non guardare la Nazionale?».
Non teme inconvenienti, invece, Maria Teresa Ruta. La partita la vedrà insieme alle Las Margaritas, la sua band. Dieci componenti, tutte donne, tra cui sua figlia. «Abbiamo già preparato tutto - racconta la Ruta - grigliata fra di noi, partita e prove con il gruppo. L’unica regola? Vietato l’ingresso ai maschi!». E poi la frase che non ti aspetti. «Farò il tifo per il Ghana. Conosco il loro capitano, Stephen Appiah, una persona eccezionale».
Tiferà sicuramente Italia Enzo Jannacci. «Io mi emoziono tutte le volte che ascolto l’Inno di Mameli, figurarsi se non sostengo la Nazionale - dice il cantautore -. Mi metterò davanti al mio televisore di casa, accanto a mio figlio». Basterà il suo incitamento a spingere gli azzurri alla vittoria? «Mah, oggi c’è qualche assenza di troppo. E poi andando avanti nel torneo ci sono certi squadroni, tipo Brasile o Argentina. Però ci spero, Forza Italia!». Anche Renato Pozzetto si gusterà il debutto della squadra di Lippi comodamente seduto sul divano di casa e in compagnia degli amici. «Un pronostico? - domanda l’attore - Beh, ovviamente spero che vinca l’Italia». Emanuela Folliero invece vedrà il match a casa di un caro amico. «Non sono molto tifosa ma mi costringeranno a seguirlo. Già non vedo l’ora che il Mondiale finisca!»
È a Madrid per lavoro, ma non mancherà all’appuntamento Massimo Boldi, impegnato nelle riprese di «Olè», il suo nuovo film che uscirà nelle sale a Natale. «Io e i ragazzi della troupe la vedremo via satellite», anticipa l’attore. Poi vaticina: «Finirà in pareggio, sono sicuro». Si chiuderà nella sua dimora salentina Diego Abatantuono. «Starò in casa con i soliti amici», fa sapere il protagonista di «Eccezziuunale veramente». Stefano Zecchi, che al momento si trova in vacanza ad Alassio, in Liguria, passerà una serata con gli amici. L’opinionista dà per scontata la vittoria degli azzurri «ci mancherebbe che la nostra Nazionale non abbia la meglio sul Ghana. In tal caso sarebbe meglio che Lippi e i suoi tornassero a casa immediatamente».