Solidarietà ai lavoratori della Wind

«Solidarietà ai 275 lavoratori della Wind» coinvolti nella esternalizzazione del servizio del call center della società telefonica di Sesto San Giovanni. L'ha manifestata il consiglio comunale, con una mozione presentata dal consigliere di Forza Italia, Aldo Brandirali, e approvata all'unanimità dall'aula, con l'adesione di tutti i gruppi e 46 voti a favore. Il documento riguarda la «situazione venutasi a creare presso il call center della Wind di Sesto San Giovanni, relativa alla decisione dell'azienda di esternalizzare il servizio presso un’altra società del settore, di minore importanza e peso industriale». Nel testo si ricorda che «complessivamente nei due call center attualmente lavorano circa 1.500 lavoratori dipendenti tutti con contratto a tempo indeterminato» e che «l’azienda è in costante crescita con 56 milioni di utili dichiarati nel 2006». L'aula di palazzo Marino ha chiesto al sindaco e all'assessore competente «di comunicare ai vertici dell'azienda il sostegno e la richiesta di adoperarsi affinchè il dialogo riprenda attraverso la trattativa con le organizzazioni sindacali».