"È la solidarietà che fa grande una città"

Venerdì alle 18 alla basilica di Sant'Ambrogio il cardinal Teattamanzi rivolgerà alla cittadinanza il tradizionale pontificale. Parlerà anche di Expo 2015 e del valore della sobirietà

Uno sguardo profetico sul futuro della città. Come favorire lo sviluppo e la giustizia sociale a Milano? È la domanda che il cardinal Dionigi Tettamanzi porrà alla cittadinanza durante il discorso di Sant'Ambrogio, venerdì alle 18 alla basilica di Sant'Ambrogio.
L'arcivescovo sottolineerà "che è la solidarietà a rendere grandi" e inviterà a riflettere "sulla necessità di scegliere l'atteggiamento sapiente della sobrietà". Non mancheranno i riferimenti a Expo 2015 e alla vita quotidiana. All'appuntamento sono invitate le autorità, i rappresentanti delle istituzioni e i sindaci di tutto il territorio in cui si articola la Diocesi. Saranno presenti anche le famiglie regionali e i rappresentanti delle diverse comunità etniche ormai integrate a Milano.
Lunedì 7 dicembre, giorno della festa di S. Ambrogio, il cardinale celebrerà il Pontificale nella festa del Patrono, alle 10.30 in Sant'Ambrogio.
Al termine del Pontificale, l'Arcivescovo renderà omaggio a Sant' Ambrogio scendendo nella cripta che ne conserva le spoglie che è stata interessata da un importante restauro che ha comportato la sostituzione del pavimento, l'installazione di un nuovo impianto di illuminazione a led, la pulitura delle tombe oltre al nuovo sistema di deumidificazione per una miglior conservazione delle spoglie del Santo.
Anche lo scheletro di Sant' Ambrogio è stato oggetto di un'accurata ripulitura.
Sabato alle 18 alla biblioteca Ambrosiana (piazza Pio XI 2) il cardinale interverrà all'apertura solenne del IV centenario della Veneranda biblioteca ambrosiana mentre martedì 8 alle 11 in Duomo celebrerà il pontificale dell'Immacolata presieduto dal cardinal Tarcisio Bertone, segretario di Stato del Santo Padre.