Solidarietà I messaggi sulle lenzuola: «Torna presto, ti aspettiamo tutti»

Gara di solidarietà a Brembate Sopra e nei paesi vicini per aiutare la famiglia di Yara Gambirasio, la tredicenne scomparsa da venerdì pomeriggio. In ansia per le sorti della giovane, alcuni abitanti della cittadina della Bergamasca hanno appeso lenzuola alle finestre con scritte come «Brembate Sopra ti aspetta» e «Yara torna presto». Diversi sindaci dei paesi limitrofi hanno messo a disposizione i loro nuclei di Protezione civile, impegnandosi anche in prima persona nelle ricerche della ragazza. La scomparsa della ragazza ha avuto un impatto drammatico anche sui suoi compagni di classe, all’istituto delle Orsoline di Somasca, a Bergamo. Scuola che i dirigenti hanno deciso di chiudere alla stampa per tutelare i ragazzi. Per i fratelli di Yara, Nathan e Gioele, che frequentano lo stesso istituto, è stato studiato un accesso che li protegga da sguardi indiscreti. Si sta parlando anche della possibilità di far intervenire uno psicologo per dare un aiuto ai compagni di Yara, com’era già stato fatto per una classe che aveva perso un compagno in un incidente stradale.