Solidarietà Il Mondolè Ski raddoppia per il Burkina Faso

Anche durante una giornata di spensierata evasione, trascorsa a scorrazzare su e giù per le montagne innevate, si può trovare un po’ di tempo e il modo per fare del bene alle persone più sfortunate. E domenica 21 febbraio questo si potrà fare nel comprensorio del Mondolè Ski che comprende le località di Artesina, Frabosa Soprana e Prato Nevoso. L’obbiettivo dell’iniziativa: aiutare le popolazioni africane che soffrono per la mancanza di accesso all’acqua potabile. Una iniziativa resa possibile grazie alla collaborazione tra il Mondolè Ski e l’associazione di solidarietà e cooperazione internazionale Lvia di Cuneo. Nel corso della giornata si potrà così sostenere il progetto avviato dalla Lvia per realizzare infrastrutture idriche nella valle della Nouhao, una regione tra le più povere del piccolo stato del Burkina Faso. Gli sciatori potranno dare il loro contributo in tre modi diversi: inserendo nelle urne predisposte alle casse la key card corrispondente alla cauzione di 5 euro sull’acquisto dello ski pass; lasciando un contributo in denaro nelle stesse urne; inviando un contributo alla Lvia (Banca Alpi Marittime Iban IT61 E 08450 10200 000 170103178 intestato a Lvia, causale: Sciare per il Burkina Fao). Il comprensorio del Mondolè Ski raddoppierà il contributo raggiunto nel corso della giornata. L’obbiettivo è quello di raccogliere 15mila euro che consentiranno l’accesso all’acqua potabile a 500 persone di un villaggio.