Solidarietà totale ai fratelli rossoblù

Solidarietà totale ai fratelli rossoblù, ormai la Giustizia va per conto suo, secondo regole che non si sa dove siano scritte. In questo giorno di lacrime e gioia per il Toro che rinasce e che presto potrà tornare ad essere Grandissimo come la storia vuole e pretende, un grazie infinito a Rodda, Giovannone, ai Lodisti e soprattutto al Presidente, per pochissimo tempo, Gigi Marengo, ma che per quello che ha fatto per il Toro della rinascita per me non può che avere un posto tra i grandi Presidenti della Nostra Storia, gli indimenticabili Novo e Pianelli. A tutti, ancora, commosso, «Grazie». A Cairo un benvenuto di cuore e l’augurio di buon lavoro e di non mollare mai, perché il Toro non è solo una squadra ma una Fede. E con lui, Presidente ma soprattutto tifoso, rinasce la speranza. Certo mi sarebbe piaciuto che Rodda e Marengo per quello che han fatto fossero rimasti dentro la nuova società a garanzia di tutti i tifosi. Anche se capisco che alla fine chi ci mette i soldi spesso voglia il controllo totale. E comunque mi sembra che quella di non far parte del nuovo organigramma sociale sia stata una scelta di Rodda e Marengo che non credo sia il caso di discutere. L’importante, a questo punto, è un futuro sereno e la costruzione prima possibile di una squadra competitiva. Toro for ever, for ever Toro! Un abbraccio sincero a tutti i fratelli. L’augurio più grande è di tornare a giocare con Voi in Serie A ancora prima di domani. Un abbraccio fortissimo, e comunque la Vostra lotta continua e non sia mai detta l’ultima parola!
Unione per le Libertà - Rete dei Presidi

per l’Italia Libera(le) e Granata!