Solo 18 anziani su cento vanno in palestra

Oggi in via Palestro lezioni gratuite di ginnastica per ultrasessantenni

Cresce il popolo degli anziani (l’organizzazione mondiale della Sanità definisce tali coloro che hanno già superato i 65 anni) ma cambiano i loro comportamenti. Una recente ricerca demoscopica li definisce «più attenti, più istruiti, più socievoli». Secondo il professor Bernabei, presidente della Società italiana di Geriatria, hanno un solo difetto: fanno poca attività sportiva. La stessa ricerca che esaltava il loro aumentato livello culturale, infatti, rivelava che solo 18 anziani su cento frequentano palestre, fanno ginnastica in casa o marce all’aria aperta.
I geriatri sono convinti - in base alla loro esperienza - che questo «movimento» è in grado di prevenire molte patologie: non solo la depressione ma anche i danni osteo-articolari e circolatori.
Oggi, nei giardini Montanelli di piazza Cavour-via Palestro, istruttori dell’Istituto superiore di educazione fisica (Isef) faranno una lezione gratuita per gli anziani di Milano e per i loro familiari. L’obiettivo è quello di spiegare, caso per caso, quali esercizi fisici sono consigliabili, e come vanno eseguiti. Nessuna imposizione, s’intende, ma solo consigli affettuosi.