Solo e soltanto buio in «Romeo e Giulietta»

Egregio dott. Lussana, Francesca Camponero (Il Giornale, edizione genovese del 15 giugno) avrà visto un balletto diverso da noi.
La cosa è possibile, perché tutto si svolge in un palcoscenico buio o in penombra.
Si vada in piazza o in casa, sia giorno o notte è sempre buio, il sole non esiste.
Cioè, c’è ma è Giulietta («sole» per Romeo) che, vestita di bianco e con una coreografia decente, si distingue.
Il resto è buio e ombra, in tutti i sensi.
Grazie ed ossequi.