Solo Ersel rincorre Mediolanum

In ottobre soltanto due gruppi del risparmio gestito italiano hanno saputo registrare una raccolta netta superiore ai 100 milioni di euro: Mediolanum (217 milioni) e Ersel (118 milioni). Dietro trovano posto 7 gruppi con un saldo mensile in attivo di almeno 10 milioni di euro: Deutsche Bank (87 milioni), Generali (61 milioni), Prima (51 milioni), Amundi (37 milioni), Banca Carige (21 milioni), Credit Suisse (18 milioni) e JPMorgan (10 milioni). In territorio negativo, al contrario, Intesa Sanpaolo (meno 311 milioni), Pioneer – Unicredit (meno 197 milioni), Popolare di Milano (meno 247 milioni), Arca (meno 225 milioni), Bnp Paribas (meno 156 milioni), Banco Popolare (meno 171 milioni) e Allianz (meno 157 milioni). Guardando alle diverse tipologie di operatori, nell’ambito delle grandi reti di promotori Azimut ha chiuso in attivo per 9 milioni e Banca Fideuram è finita in rosso per 1,7 milioni, mentre nel segmento delle grandi case d’investimento estere vanno segnalati i saldi negativi di Ubs (meno 5 milioni) e State Street Global Advisors (meno 24 milioni).