Un solo fantasma che da solo vale quattro visioni

«Se ci sono scrittori che professano unicamente la verità, senza curarsi di altri ideali come la bellezza e la moralità, allora tali scrittori devono essere individui che hanno qualcosa di sbagliato. Forse non come individui, ma certamente come scrittori». Qui c'è tutta la poetica di David Peace, voce originale che deforma la realtà per darcela in pasto più cruda di prima, evocando paure, malesseri e verità ancestrali con un linguaggio sincopato, tellurico, vero ricostituente per l'arte. Quattro storie percorse da un demone inafferrabile dall'autore di GB84 e Il maledetto United.

Gianluca Barbera