Solo pari col Chievo Roma contestata

Roma La contestazione vanifica gli ultimi, flebili sogni della Roma e la spinge verso un «pericoloso» pareggio con il Chievo. Nella cornice di una gara alla camomilla, giocata con il freno a mano tirato, l'undici di Spalletti incassa i fischi del pubblico amico e gli striscioni contro Rossella Sensi, mette a rischio il passaporto per la coppa Uefa e affida ad un finale di stagione al cardiopalma le residue chance di poter volare nell'Europa di «serie B»: il Palermo incalza pericolosamente.