Solo un pari per l'Italia a Belfast

Gli azzurri pareggiano 0-0. Diverse occasioni da rete sprecate. Prandelli: &quot;Serve più cattiveria&quot;. <strong><a href="/sport/le_pagelle/09-10-2010/articolo-id=478979-page=0-comments=1">Le pagelle</a></strong>. Prossimo impegno (martedi): Italia-Serbia. <strong><a href="/a.pic1?ID=478975">E' sempre Italietta</a></strong> / Ordine

Belfast - L'Italia ha pareggiato 0-0 con l'Irlanda del Nord in una partita del gruppo C per la qualificazione agli europei di calcio del 2012. Gli azzurri hanno controllato la gara senza problemi fallendo, però, alcune buone occasioni da gol con Borriello, Pepe e Pazzini. Viviano, il portiere azzurro, è rimasto quasi inoperoso. Il ct Prandelli è moderatamente soddisfatto anche se - puntualizza - serve più cattiveria sotto rete.

Prandelli: lottato fino alla fine "Sono soddisfatto, era un campo difficile, abbiamo lottato fino alla fine e sono contento. Certo sotto porta serve più cattiveria per fare gol". Cesare Prandelli promuove la sua Italia: unico rimprovero la difficoltà a segnare che ha impedito agli azzurri di fermarsi sullo 0-0. "Darei un buon voto perché sapevamo che l'ambiente era particolare - ha aggiunto il ct ai microfoni della Rai -. Abbiamo mantenuto un buon equilibrio per novanta minuti mostrando sempre voglia di fare gol". Promozioni anche per i singoli, da Cassano a Borriello: "Da un punto di vista globale sono contento, Borriello ha fatto bene, ha dato profondità".

La partita: luci e ombre E' il primo pareggio per l'Italia di Cesare Prandelli. Un pari maturato dopo una prestazione contraddittoria: tanto possesso di palla, poca incisività. Un mix che dopo le prime due gare vinte contro Estonia e Far Oer garantisce il mantenimento del primo posto del girone di qualificazione europea ma rappresenta un passo indietro rispetto al gioco visto nelle prime uscite ufficiali. Legata agli umori di Cassano, a Belfast meno ispirato che nelle due precedenti occasioni, l'Italia si è limitata a svolgere il compitino senza nulla di più. Ha macinato gioco, ha anche sprecato qualche opportunità in particolare con un deludente Borriello: ma certo non ha bene impressionato e al tiro in maniera convinta è arrivata poco, nonostante la grancassa del gioco offensivo suonata alla vigilia. Martedi arriverà la riscossa? Staremo a vedere. Di certo l'avversaria, la Serbia di Krasic, fa più paura dell'Irlanda del Nord.

Risultati e classifica
Questi gli altri risultati del girone C: Slovenia-Far Oer 5-1, Serbia-Estonia 1-3. Questa, invece, la classifica: Italia 7,  Estonia 6, Serbia 4, Irlanda del Nord 4, Slovenia 4, Far Oer 0. Prossimo turno (in programma martedi 12 ottobre): Far Oer-Irlanda del Nord, Estonia-Slovenia, Italia-Serbia.