Un solo volo per tutti: e i colleghi ministri fanno tardare La Russa

Militari sull’attenti, tribune piene di ospiti, palco delle autorità al gran completo. Ma nel piazzale del Palazzo della Marina, ieri a Roma, mancava qualcuno. Qualcuno senza il quale non si poteva certo procedere alla cerimonia di avvicendamento al vertice della Marina Militare; del resto, era il ministro della Difesa Ignazio La Russa. E così tutti fermi, per venti minuti. Tanto il ritardo con cui il ministro è arrivato infine sul palco. Ma poi La Russa, in apertura del suo intervento, ha spiegato: «A proposito di risorse, la giusta regola che ci siamo dati è quella di viaggiare il più possibile insieme noi ministri con un unico aereo. Quindi a Milano ho aspettato che arrivassero gli altri ministri che dovevano viaggiare con me e questo ha comportato il ritardo». Chi ha causato il ritardo? «Non è che qualcuno abbia fatto aspettare gli altri - ha poi risposto ai giornalisti -. Avevamo orari di partenza diversi».