«Soltanto disastri l’eredità di Prodi»

«Qual è il lascito del governo Prodi? È un bilancio tremendo. Primo: hanno limitato gli spazi di libertà attraverso un’oppressione fiscale, burocratica e giudiziaria mai vista nella storia della Repubblica. Secondo: hanno lasciato lo spettacolo osceno dei rifiuti di Napoli che ha provocato danni incalcolabili, ha rovinato la nostra immagine, ci ha degradato a Paese non del terzo ma del quarto mondo, con un ministro in testa ai cortei per non costruire i termovalorizzatori. Terzo: hanno aperto le frontiere come se l’Italia fosse un Bengodi, facendo crollare la sicurezza e aumentare verticalmente la criminalità. Quarto: hanno chiuso i cantieri e aumentato le tasse».