Soltanto i Monopoli possono fare il miracolo

L’inarrestabile emorragia che sta dissanguando le casse dell’ippica italiana sta superando i livelli di guardia. Il trend negativo delle scommesse sulle corse dei cavalli quest’anno sta viaggiando su oltre il 20 per cento: la raccolta in gennaio, infatti, è stata di 138 milioni di euro (2,35 per cento del totale di tutti i giochi) con un calo del 20,2 per cento rispetto ai 173 milioni raccolti un anno fa. Una débâcle ampiamente annunciata per fronteggiare la quale non si sta facendo assolutamente nulla se non qualche scaramuccia di retroguardia. Ci riferiamo alla polemica a distanza innescata dal commissario straordinario dell’Unire, Claudio Varrone, nei confronti dei monopoli di Stato ai quali vorrebbe strappare la prerogativa della gestione della raccolta delle scommesse. A parte il fatto che indietro non si torna, siamo proprio sicuri che riportare le scommesse in ambito Unire porterebbe vantaggi al settore? Noi non ne siamo affatto convinti. Innanzitutto perché al Coni dell’ippica sono completamente a digiuno in materia di scommesse e finirebbero per intralciare una riforma urgentissima durante la quale non si può sbagliare assolutamente nulla. E poi perché riteniamo che l’Aams, una volta svicolatasi dall’ alibi perverso di una cogestione con l’Unire e messa di fronte alle proprie responsabilità sia finalmente in grado di rivisitare al meglio i meccanismi delle scommesse ippiche. Contro ogni pronostico Aams è riuscita nella straordinaria impresa di resuscitare lo zombie Bingo: perché non dovrebbe riuscirci con l’ippica che dispone di un appeal infinitamente più grande?
Passando ai fatti della pista era il trotter di San Siro a tenere banco nella domenica ippica con in cartellone il gran premio Encat intitolato a Fausto Branchini. Dopo una retta d’arrivo altamente spettacolare si è imposto Merckx Ok, guidato da uno scatenato Pippo Gubellini davanti a Moses Rob, arresosi soltanto per questione di millimetri alla media di 1’13"7 al chilometro.
Sul fronte del polo è in pieno svolgimento sul lago ghiacciato di Misurina la vendiduesima edizione della Cortina Winter Polo Audi Gold Cup. Al torneo, divenuto ormai un must dell’inverno ampezzano, partecipano cinque team di alto livello capeggiati dal favorito Audi.