Soluzioni per ogni dimensione della vita

Accessibilità, inclusione e autonomia devono far parte di ogni momento della vita: dal lavoro alla scuola fino al tempo libero. È su questo presupposto che si fondano le proposte in mostra a Reatech Italia

Accessibilità, inclusione e autonomia devono far parte di ogni momento della vita: dal lavoro alla scuola fino al tempo libero. È su questo presupposto che si fondano le proposte in mostra a Reatech Italia. Vediamo alcune delle più interessanti.

Autonomia a quattro ruote: la libertà si fa strada

L’auto: uno dei mezzi più importanti per l’autonomia di una persona con disabilità motorie. Perché spostarsi da soli è una sfida vinta se si trovano soluzioni compatibili alle proprie possibilità e modelli di auto adattabili in modo efficace. Ecco perché Reatech Italia offre una ricca sezione espositiva e la possibilità di testare dal vivo alcuni autoveicoli adattati con le più interessanti soluzioni da applicare oppure già attive su vari modelli di automobili delle più importanti case produttrici. Dai sollevatori ai supporti  di accesso al veicolo, ai comandi al volante più innovativi, fino ai sistemi di ancoraggio per la carrozzina.

GuidoSimplex, Focaccia Group, Kivi, Olmedo, Rolfi sono le grandi aziende che propongono le loro soluzioni a Reatech Italia. Fiat Autonomy e Volkswagen sono le grandi case automobilistiche presenti con modelli innovativi che uniscono bellezza e funzionalità ad adattamenti e soluzioni tutte da scoprire.

Inoltre, nell’area esterna ai padiglioni 2 e 4 in cui è allestita Reatech saranno a disposizione modelli da provare e iniziative coinvolgenti legate all’abilità alla guida. Tra queste, il Trofeo Abilità nella guida organizzato da Volkswagen Mobility in collaborazione con il CIP (Comitato Italiano Paralimpico) e il Trofeo di karting organizzato dalla FISAPS (Federazione Italiana Sportiva Automobilismo Patenti Speciali), il  Trofeo Volkswagen Mobility, con esercizi di guida sicura e gara di regolarità (tempo imposto) con premiazione finale.

Tra i convegni sul tema, da segnalare la Presentazione del progetto UNASCAbile: le pratiche auto per le persone disabili, in programma sabato 26 maggio e l’incontro Sicurezza e autonomia nella mobilità speciale, organizzato, sempre sabato, da Focaccia Group.

 

Sport, tante discipline un’unica regola: inclusione e emozione

L’attività sportiva ricopre un ruolo importantissimo per le persone disabili: consente di imparare a gestire le proprie risorse, credere in se stessi, stare in contatto con gli altri attraverso un’attività coinvolgente e appassionante. A Reatech Italia c'è la presentazione del Giro d’Italia di handbike per scoprire una tra le più popolari discipline adatte a tutti.

Inoltre, il Comitato Paralimpico e Special Olympics saranno presenti in manifestazione per illustrare tante altre discipline e proporranno tanti modi di vivere al massimo la propria autonomia e vincere la gara più importante: quella contro la paura dei propri limiti. Tra gli sport proposti, con dimostrazioni durante tutta la manifestazione, il wheelchair hockey (l’hockey su carrozzella), il basket, il tennis tavolo, la scherma, il sollevamento pesi, l’handbike (con una pista su cui provare i modelli messi a disposizione da SportAbili e una gara valida per il Trofeo Lombardia, in programma il 26 maggio) e discipline forse poco note ma di sicuro fascino come il Torball e lo Showdown.

A raccontare lo sport in ogni sua dimensione, vissuta e narrata dai media, proprio nell’anno delle Olimpiadi e Paralimpiadi, a Reatech Italia sarà presente Luca Pancalli, Presidente del Cip – Comitato Italiano Paralimpico, che offrirà il suo punto di vista sullo sport come strumento di comunicazione durante il convegno Lo Schermo negato – Disabilità e comunicazione in ambito televisivo e istituzionale, in programma giovedì 24 maggio.

Viaggio e la vacanza: accessibilità meta possibile

Spiagge, locali e ristoranti, località di montagna, musei e siti storici: sono tantissime le bellezze turistiche in Italia, ma quante di esse sono davvero accessibili? E cosa vuol dire accessibilità per tutti quando si offrono servizi per il turismo? A Reatech Handy Superabile, Consulta per le Persone in Difficoltà Onlus con il progetto TurismABILE e Compagnia dei Viaggiatori presenteranno itinerari e soluzioni, mettendo a disposizione l’esperienza di chi da anni si occupa questo settore. Sarà così possibile scoprire regole pratiche e piccoli trucchi per scegliere il miglior operatore turistico, informarlo circa le proprie esigenze e trovare le migliori soluzioni per una vacanza divertente o a tutto relax.

Inoltre verranno presentate le soluzioni di eccellenza proposte da alcune regioni italiane in tema di turismo accessibile, e saranno presentate tutte le maggiori fonti di informazione sulle vacanze per tutti.

E per vivere già in fiera l’esperienza di una spiaggia accessibile a tutti, sarà allestita nei padiglioni, da Handy Superabile, un'area attrezzata dove i visitatori potranno provare l'esperienza indimenticabile di passeggiare sulla sabbia con la sedia da mare speciale JOB e con lo Zoom4, un mezzo di trasporto elettrico che consente di muoversi in libertà su ogni tipo di terreno.

Inoltre ENAC, Ente Nazionale per l’Aviazione Civile, presenta varie iniziative informative dedicate ai viaggiatori con disabilità, tra le quali la Carta dei Diritti del Passeggero e la Safety Briefing Card - informazioni di sicurezza, entrambe disponibili anche in caratteri Braille.

L’approfondimento di questa tematica animerà anche i convegni. In particolare ISTT, Istituto Italiani per il Turismo per Tutti e CPD, Consulta per le Persone in Difficoltà Onlus promuoveranno l’incontro Sì viaggiare… dolcemente viaggiare – Il turismo per tutti come nuovo modello di turismo possibile in programma giovedì 24.

 

Intrattenimento e tempo libero: il piacere dell’inclusione

Il gusto di leggere un buon libro o di guardare un bel film, la possibilità di andare al cinema o allo stadio: Reatech Italia metterà in campo soluzioni e proposte sorprendenti per offrire soprattutto idee e soluzioni per superare ogni barriera e offrire opportunità di coinvolgimento per tutti.

A Reatech Italia, all’interno del padiglione 4 è allestito un cinema da 40 posti a sedere per dimostrare come una semplice applicazione possa consentire anche alle persone con problemi di udito di godersi le prime visioni più emozionanti nel cinema sotto casa. Grazie alla particolare applicazione MovieReading, infatti, tutti i film potranno essere sottotitolati, ma senza che questa variante distragga gli spettatori che non la desiderano: i sottotitoli saranno infatti visibili sullo schermo del proprio smartphone o tablet o attraverso occhiali "speciali", e appariranno in perfetto sincronismo con i dialoghi del film, offrendo agli spettatori non udenti uno spettacolo più coinvolgente del 3D, perché caratterizzato da una ulteriore dimensione, quella dell’inclusione.

Ma anche i convegni saranno animati dall’intento di creare per tutti possibilità di accesso ad ogni forma di intrattenimento e di espressione culturale, come il cinema, il teatro o la lettura, con approfondimenti su tecniche e strumenti adeguati alla loro piena fruizione.

Così Blindsight Project organizza il convegno Accesso Libero allo spettacolo e alla cultura – L’importanza dell’Accessibilità a Teatro, Cinema e Letture, in programma venerdì 25.

Ausili alla lettura e alla vita di tutti i giorni saranno esposti in prova a cura della Stamperia Regionale Braille Onlus, che porterà a Reatech uno speciale pullman attrezzato come Polo Tattile Itinerante dove trovare e sperimentare soluzioni dedicate agli ipovedenti e ai non vedenti, compreso un Bar al Buio, per far comprendere a tutti questa particolare dimensione e le strategie per viverla al meglio.

Infine, per ampliare la sensibilità verso l’accessibilità, Reatech Italia ospiterà il 24 maggio la premiazione della prima edizione del concorso D.Prize organizzato da ExpoSynergy con sul tema Il Design dell’Accoglienza: concept e soluzioni per l’accoglienza dei visitatori delle grandi manifestazioni fieristiche, espositive, culturali e sportive. Nei padiglioni sarà inoltre allestita una mostra dove verranno illustrati per tutta la durata della manifestazione i dieci progetti finalisti del concorso, prototipi che aziende interessate potranno sviluppare e produrre.

Tra i convegni è possibile segnalare quello organizzato da Lega del Filo d’Oro e Tiflosystem, sul tema Comunicare senza Barriere: la tecnologia al servizio delle persone sordocieche.

 

Casa dolce casa… da vivere in Autonomia

Vivere ogni momento tra le pareti domestiche senza impedimenti. Una necessità per le persone disabili che diventa però opportunità per tutti per riscoprire gli ambienti e gli accessori della casa sotto la luce nuova dell’accessibilità. Tra le varie proposte per la casa c'è, per esempio, il forno parlante che informa l’utente sulla temperatura impostata e su quella raggiunta in cottura.

Anche i mobili cambiano e si adattano ad ogni esigenza con stile: così, ecco il tavolo che non ha le gambe, ma “levita” agganciato al muro da un lato per non avere impedimenti quanto ci si mette a tavola e il lavabo ribassato, per consentire di raggiungere comodamente i rubinetti, mentre la cucina si pulisce da sola dopo l’uso.

In casa è poi possibile muoversi comodamente, grazie a montascale e rampe mobili ma anche mediante semplici accorgimenti che consentono di usare il lavandino del bagno stando seduti e di traslare, sempre da seduti, sui sanitari, entrando poi nella vasca aprendone la fiancata, per accedervi senza sforzo. A completare il quadro di una casa davvero per tutti, a Reatech sarà ricostruito da Assodomotica una "Casa Domotica Ecointelligente": un impianto funzionante che consentirà di mostrare ai visitatori, attraverso vari scenari, come i sistemi domotici consentono di controllare ogni angolo della casa durante tutte le attività della giornata. Inoltre, produttori come Gewiss presenteranno sistemi in grado aiutare a risparmiare energia e intervenire automaticamente su situazioni di rischio come black-out o incendi.

Alla sicurezza domestica sarà infine dedicato l’incontro Ambienti domestici e Sicurezza: organizzazione e qualità della vita organizzato da ANMIL Onlus e in programma venerdì 25 maggio.Sul tema della progettazione dell’Accessibilità, è da segnalare l’incontro organizzato dal Politecnico di Milano, in programma venerdì 25 maggio.

Infanzia: inclusione, educazione e divertimento

Scoprire, imparare e giocare. A Reatech Italia sono tante le opportunità per i più piccoli. Il coinvolgimento e il gioco, durante tutta la manifestazione, saranno garantiti da iniziative mirate al coinvolgimento di ogni bambino, ma ogni momento di Reatech potrà stimolare suggestioni, emozioni e insegnamenti preziosi.

Un esempio e un vero spettacolo per tutti, sarà quello offerto da Li.fra, che con la rappresentazione teatrale "Le Avventure del piccolo Burattino" mette in scena la celebre fiaba collodiana unendo alla recitazione parlata il LIS (Linguaggio Italiano dei Segni), i sottotitoli e altri accorgimenti per la fruizione più ampia possibile.

Li.fra offrirà inoltre particolari momenti di animazione e interazione diretta con i più piccoli, per creare momenti di inclusione e interazione con lo stesso spirito dello spettacolo.

Un laboratorio gestito da ANIRE, permetterà di avvicinarsi al meraviglioso mondo del cavallo, con dei professionisti supportati da ragazzi disabili che illustreranno come approcciarsi, portare, pulire, badare all'animale, fino a provare l’ebrezza di salirci. Due cavalli del prestigioso Reggimento Artiglieria a Cavallo della Caserma Santa Barbara di Milano, Medaglia d’Oro al Merito dalla Sanità Pubblica, sede operativa dell’Anire, saranno gli attori principali di quest’evento.

L’area dedicata all’Onoterapia realizzata da Asintrekking consentirà invece di avvicinarsi agli asini: saranno  ospitati 9 asini tra cui due femmine con i piccoli di due mesi. Le mamme saranno custodite in uno spazio particolare per consentire ai visitatori di entrare in contatto con i piccoli e di imparare a rispettarli. Gli asini adulti "insegneranno" ad avvicinarsi e a entrare i relazione con all’altro, grazie alle loro peculiarità - docilità, morbidezza e affettuosità – in grado di aiutare chiunque a uscire dal proprio guscio.

Nel Parco Possibile, l'Area Gioco, assistita da personale esperto, che garantisceuna piccola oasi di divertimento per tutti i bambini. Sempre nel Parco Possibile è allestito un piccolo teatro dove si svolgeranno interviste, mini talk show tematici, interventi mirati e presentazioni di libri: tutto questo animerà il nuovo blog lifeforall-blog.com per il pensiero inclusivo.

Tra i convegni in programma, numerosi quelli che tratteranno gli aspetti legati all’infanzia e allo sviluppo del bambino in famiglia e nella società trattati da medici, personale sanitario, insegnanti.

In particolare, è possibile segnalare il convegno di giovedì 24 Disabilità e Famiglia: affette ed effetti, organizzato dall’IRCCS “C. Besta”, in collaborazione con il Centro di Bioetica dell’Università Cattolica del Sacro Cuore.

La scuola assume, un ruolo unico nelle dinamiche dell’integrazione sociale del bambino. Se ne parlerà sabato 26 grazie a FISH in un incontro mirato: Scuola e Inclusione: a che punto siamo? Il diritto allo studio di tutti i bambini e i ragazzi con disabilità, oltre la crisi, mentre FADIS – Federazione Associazioni di Docenti per l’Integrazione Scolastica se ne occuperà nell’incontro Dire, Fare, Integrare.

 Anche la Fondazione Ariel terrà il 27 maggio un incontro sul particolare tema della relazione tra il bambino disabile, i fratelli e le sorelle, per i quali organizzerà anche un’occasione di incontro ludico-ricreativa. Infine, l’esperienza di una mamma diventa occasione di riflessione, tra etica ed arte, nella presentazione del libro "Il mio amore fragile. Storia di Francesco", a cura di As.It.O.I. Onlus, che si terrà domenica 27.

Lavoro: diritto e opportunità di autonomia per ciascuno

La persona disabile al centro dell’attenzione del mondo del lavoro: a Reatech Italia diversi spunti offriranno riflessioni sul tema, grazie a convegni orientati alle strategie dell’inclusione e allo studio di prodotti e sistemi per consentire a chiunque la propria autorealizzazione in ambito lavorativo.

La formazione di tutti i soggetti che possono collaborare all’integrazione della persona disabile diventa il fondamento per le tante realtà che hanno scelto di approfondire le tematiche dell’Universal Design e della Terapia Occupazionale.

In particolare, Anmil metterà a disposizione uno sportello per offrire consulenza ai visitatori in materia di sicurezza sul lavoro e tutela nei confronti di chi ha subito infortuni.

Inoltre, AnmilL e Inai presentano per la prima volta a Milano la mostra NO! Contro il dramma degli incidenti sul lavoro, che gode dell’Alto Patronato del Presidente della Repubblica. Storie narrate da uno scatto fotografico che raccontano le battaglie di chi non ha smesso di sperare, di amare e di combattere: al di là della disabilità, al di là delle difficoltà, al di là della vita. Un momento intenso, una mostra che va oltre la protesta e la denuncia per diventare testimonianza e lezione per ciascuno.

Uno spunto ulteriore di riflessione offrirà l'installazione 100 sogni morti sul lavoro di Gianfranco Angelico Benvenuto, per sensibilizzare le coscienze sul tragico tema delle morti bianche.

Infine, sempre Anmil organizzerà il seminario Disabilità, inclusione attiva e sicurezza sul lavoro: le tutele di qualità per la qualità della vita che si terrà sabato 26 maggio, mentre INAIL approfondirà in un convegno Le disposizioni normative per l’erogazione agli invalidi del lavoro di dispositivi tecnici e di intervento per il reinserimento nella vita di relazione venerdì 25.

Diventare anziani senza sentirsi vecchi: strategie e tutele

La Terza Età, un periodo della vita troppe volte poco valorizzato in società, troverà a Reatech importanti momenti di approfondimento e sensibilizzazione. Così, per esempio, in un periodo in cui si discute dell’opportunità di rinnovare la patente di guida agli anziani, gli strumenti presentati a Reatech Italia offerti dalle principali ditte automobilistiche e i sistemi di adattamento dei veicoli possono offrire soluzioni pratiche importanti a tutela di cittadini che hanno diritto (e voglia) di vivere pienamente ad ogni età. Inoltre, molte delle soluzioni domotiche presentate a Reatech Italia possono soddisfare anche le particolari esigenze di adattamento domestico rese più apprezzabili dagli acciacchi degli anni che avanzano. 

Insieme ai prodotti e alle soluzioni, anche i convegni offriranno uno spaccato sulle necessità delle persone anziane e sulle tutele possibili a livello istituzionale, medico e sociale.

Importante, in questo senso, l’attività e il contributo di Auser, che presenta le proprie attività in manifestazione e organizzerà il convegno Rinnovare gli Stili di Vita, previsto giovedì 24.

Anziani… al futuro è invece il titolo dell’incontro che Confartigianato Persone (ANAP) realizza, sempre giovedì 24, mentre il punto su Movimento e invecchiamento attivo: verso una sanità di iniziativa sarà svolto dalla Fondazione Don Carlo Gnocchi venerdì 25. Anche la Provincia di Milano, insieme ad ANCeSCAO (Associazione Nazionale Centri Sociali, Comitati Anziani e Orti) propone progetti e iniziative di interesse per la terza età, che saranno presentate venerdì 25 e sabato 26 in incontri specifici.

La disabilità al femminile: quando l’Inclusione sfida i modelli culturali dei mass media 

Valorizzare il proprio fascino, cedendo anche un po’ alla vanità: una piacevolezza che tutte le donne devono concedersi. Moda, estetica, bellezza e benessere sono mondi troppo spesso considerati distanti e perfino antitetici alla disabilità, anche a causa della rappresentazione stereotipata che sia la femminilità che la disabilità subiscono in televisione e sui giornali patinati.

Per opporsi con intelligenza e ironia a questi luoghi comuni, Atlha Onlus, insieme ad Anmil presenta una sfilata di moda all’insegna del glamour, dello stile e dell’integrazione: LANORMALITA' DELLA BELLEZZA NELLA MODA. Un messaggio destinato a tutti, per raccontare la femminilità senza preconcetti e abbattere le barriere più difficili da sconfiggere, quelle sociali e culturali. Modelle disabili e non, vestiti adattati e non… senza distinzioni, saranno i protagonisti di un momento unico e piacevole per raccontare la bellezza che c’è in ognuno.

Un’esperienza particolare che testimonia quanto disabilità e femminilità possano stare insieme sotto i riflettori è quella raccontata dall’attrice Antonella Ferrari, che presenterà a Reatech il suo libro Più forte del destino – tra camici e paillettes la mia lotta alla Sclerosi Multipla (domenica 27 maggio).

Sempre Antonella Ferrari, insieme a giornalisti, esponenti di spicco della comunicazione, autori e registi televisivi, porterà a Reatech Italia la tematica della rappresentazione della disabilità nei media, con il convegno Lo Schermo negato – Disabilità e comunicazione in ambito televisivo e istituzionale, in programma giovedì 24 maggio.

Ma le barriere culturali rappresentano un ostacolo anche quando si guarda alla sessualità delle persone disabili. Per questo Reatech Italia ospita anche il convegno “Love Ability" Amore senza barriere -  Sessualità come tabù nella disabilità. L'esperienza dell'assistenza sessuale all'estero, dedicato a un tema troppo spesso relegato ai margini e invece di importanza cruciale per lo sviluppo e l’autonomia piena delle persone – uomini e donne – con disabilità.

Per saperne di più: www.reatechitalia.it