Somalia, i pirati sequestrano uno yacht francese

La nave, un tre alberi di lusso, stava navigando tra Somalia e Yemen. A bordo non c'erano passeggeri, ma 30 membri dell'equipaggio. Conferma della Difesa francese

Parigi - Pirati hanno abbordato e preso d’assalto un grande veliero di lusso francese, il Ponant, che navigava al largo della Somalia. Gli aggressori tengono in ostaggio una trentina di membri dell’equipaggio. Il Ponant è stato "vittima di un atto di pirateria nel primo pomeriggio mentre navigava tra la Somalia e lo Yemen" ha detto il capitano di vascello Christophe Prazuck dello stato maggiore della difesa francese. Secondo quanto riferito dall’ufficiale il tre alberi non avrebbe avuto passeggeri a bordo. "Mezzi militari francesi e della Task force 150 (una forza marittima sotto comando Usa) sono presenti nell’area. Hanno permesso di confermare la situazione e di seguirne l’evoluzione" ha aggiunto l’ufficiale.

Equipaggio I trenta membri dell’equipaggio del Ponant, il veliero di lusso francese attaccato dai pirati al largo della Somalia, sono "in maggioranza francesi". Lo ha reso noto il suo armatore, la compagnia CMA-CGM. "L’imbarcazione è il Ponant, appartenente al gruppo CMA-CGM" ha confermato un portavoce, aggiungendo che il veliero batte bandiera francese e che i suoi trenta membri d’equipaggio sono "in maggioranza francesi". "Siamo stati informati che ci sono dei pirati a bordo" ha proseguito precisando che il veliero, un tre alberi, rientrava dalle Seychelle senza passeggeri ed era diretto verso il Mediterraneo al momento dell’attacco all’altezza del Golfo di Aden. Un gruppo di pirati ha preso d’assalto il veliero al largo della Somalia e tengono in ostaggio trenta membri d’equipaggio, aveva indicato in precedenza lo stato maggiore dell’esercito francese.