Somalia, liberati i francesi in ostaggio dei pirati

Liberati i 30 ostaggi del veliero "Le Ponent",
sequestrato il 4 aprile scorso da pirati. A darne l'annuncio il presidente francese Nicolas Sarkozy: "Non ci sono stati incidenti". Catturati sei pirati

Parigi - Il presidente francese Nicolas Sarkozy ha annunciato che i 30 francesi a bordo del veliero "Le Ponent", sequestrato il 4 aprile scorso da pirati al largo della Somalia, sono stati liberati.

La liberazione dell'equipaggio La liberazione dei 30 membri dell’equipaggio del Ponant - 22 dei quali francesi -è avvenuto "senza incidenti", ha detto una nota dell’ufficio di Sarkozy, senza precisarne le condizioni. "Il presidente - si legge nella nota - esprime la sua profonda gratitudine ale forze armate francesi e a tutti i servizi dello stato che hanno consentito una soluzione rapida e pacifica di questa presa d’ostaggi".

Catturati sei pirati Alcuni dei pirati che avevano sequestrato il panfilo francese al largo della Somalia sono stati arrestati poco dopo la liberazione dei 30 membri dell’equipaggio presi in ostaggio. Lo ha riferito il capo di Stato maggiore delle forze armate francesi, il generale Jean-Louis Goergelin. L’arresto dei sei pirati è avvenuto un’ora dopo il rilascio degli ostaggi, una volta che i 30 membri dell’equipaggio erano giunti a terra. I sei sono detenuti a bordo di una nave francese.

"Tre uccisi". La Francia: "No è vero..." Ci sarebbero tre morti durante l’operazione elitrasportata contro i pirati, sostengono autorità locali. "Posso confermare - ha detto il governatore della regione di Mudung, Abdul Kadir Ahmed - che sono stati recuperati tre cadaveri. Altre otto persone sono state ferite e altre otto sono state portate via dai francesi" durante l’operazione nella località di Jiriba, circa 25 km a nord di Garaad (nord est della Somalia), dove era tenuto il veliero francese sequestrato una settimana fa. "Questo è avvenuto - ha aggiunto il governatore raggiunto per telefono da Mogadiscio - quando degli elicotteri francesi hanno attaccato la zona dopo la liberazione della nave". Ma la Presidenza francese ha categoricamente smentito queste dichiarazioni: nessun morto.