Il sommerso equivale al 17% del Pil

L’economia sommersa vale il 16-17% del Pil. Lo ha sottolineato il presidente dell’Istat, Enrico Giovannini, incaricato di guidare uno dei quattro gruppi di lavoro del Tesoro con le parti sociali per la riforma fiscale. Il 17%, però, «è una media: ci sono alcuni settori a zero, come la pubblica amministrazione, e altri con quote molto più alte, come edilizia, agricoltura e commercio al dettaglio». Al Tesoro, secondo la proposta del ministro Giulio Tremonti, Giovannini presiederà il tavolo sull’economia «non osservata». Il compito dell’Istat, ha spiegato il presidente, «non è indicare proposte per ridurre l’evasione fiscale, ma disporre una base informativa per consentire a chi deve prendere le decisioni politiche di prenderle».