Il sondaggio Emma avanti ma Renata è in risalita

Bonino ancora intesta, ma Polverini si avvicina. E su tutto domina il fattore-I, quello degli indecisi. È l’esito del sondaggio commissionato dall’agenzia di stampa Omniroma all’istituto Crespi sulle intenzioni di voto dei cittadini del Lazio. Bonino è al 39,5 per cento (un punto in meno rispetto alla precedente rilevazione pubblicata lo scorso 25 gennaio), Polverini al 38 (era al 37), impercettibili le percentuali degli altri candidati: Roberto Fiore (0,5), Luca Romagnoli (0,4) e Michele Baldi (1,0). Gli indecisi sono quindi al 20,6 ed è su questi che si giocherà la partita da oggi fino al 28 marzo. Alta anche la percentuale di indecisi per i voti di lista, pari al 24,7 per cento (praticamente un elettore su quattro). Tra coloro che hanno indicato una lista, stravince il Popolo della Libertà con il 43 per cento, mentre le altre liste che sostengono la Polverini ottengono un altro 10 per cento abbondante: La Destra 3, Mpa 0,5 e Udc 6,9. Il Pd si ferma al 26 per cento, a cui si possono aggiungere il 6,5 dell’Idv, il 2,5 di Prc+Pdci, l’1,5 di Sinistra e Libertà, il 5,5 di Pannella-Bonino 5,5, l’1 dei Verdi e lo 0,5 del Partito Socialista.