Sondaggio, Oscar Wilde il più arguto degli inglesi

Oscar Wilde una volta disse che «essere in disaccordo con i tre-quarti del pubblico britannico è tra i principali requisiti per avere la sanità mentale». Eppure, per una volta il poeta sarebbe stato d’accordo con i propri compatrioti, visto che proprio i britannici hanno votato Wilde come l’uomo più arguto della storia della Gran Bretagna, in un sondaggio realizzato dal canale digitale Dave TV. Anche sul letto di morte, ricorda il Times, Wilde non aveva perso il suo gusto per la battuta fulminante: «La mia carta da parati ed io - avrebbe detto - siamo impegnati in un duello mortale. O l’uno o l’altra dovrà andarsene». Shakespeare è all’ottavo posto mentre Winston Churchill al quinto: a un deputato laburista che lo accusava di essere ubriaco in Parlamento, l’allora primo ministro rispose memorabilmente «Mio caro, tu sei brutto, ma domani io sarò sobrio».