Sono 1050 i minori soli stranieri nel Lazio

Sono 1050 i minori stranieri non accompagnati censiti all’interno della Regione Lazio dalla Onlus Save the Children e dal Gruppo Abele, nell’ambito del progetto «Orizzonti a colori» che, con il supporto economico di Vodafone, persegue il loro reinserimento sociale attraverso un’attività di supporto psicologico e mediazione culturale. Un dato che pone il Lazio al secondo posto in Italia dietro la Lombardia, dove i minori soli sono 1573. La maggior parte dei minori stranieri non accompagnati presenti nel Lazio vive a Roma, dove la comunità più numerosa è quella romena. I minori stranieri non accompagnati frequentemente sono vittime di marginalità sociale e finiscono all’interno dei circuiti di sfruttamento e illegalità. Durante i primi sei mesi del 2006 a Roma i minori stranieri entrati nell’Istituto Penale per i minorenni costituivano l’83 per cento di coloro che sono entrati nell’istituto di detenzione, i reati a loro carico sono soprattutto quelli di spaccio di sostanze stupefacenti, furto e prostituzione.