«Sono un’amica» Anziano truffato

Una brutta giornata ieri per Luciano L., un pensionato di 77 anni. L’uomo, infatti, è stato derubato nella sua abitazione di via Concilio Vaticano II da una donna di circa 40 anni che è entrata in casa sua con un ingegnoso stratagemma.
La donna lo ha accostato mentre l’anziano si trovava nei pressi del portone del suo stabile, accanto alle cassette della posta. Ha incominciato ad intrattenersi con lui, a scambiare quattro chiacchiere. Fin lì, tutto bene.
Poi, però, gli ha raccontato di conoscere bene sua moglie, che in quel momento evidentemente non era in casa, ed è salita nel suo appartamento. Una volta in casa ha chiesto di andare in bagno, quindi è scesa per strada con la scusa di dover chiudere la catena del suo scooter, parcheggiato proprio in via Concilio Vaticano. Pessima sorpresa per Lino L., che si è poi accorto che dal suo appartamento erano spariti 300 euro, un collier, un anello e altri oggetti. All’uomo non è rimasto altro che denunciare l’episodio in Questura.