Sono Frattini e vesto sportivo La prima intervista? In tuta

Look freestyle per Franco Frattini. Che per la prima intervista a quotidiani italiani, in volo per il Perù dove rappresenterà Berlusconi nel summit Ue-America Latina, si presenta ai cronisti in fiammante tuta azzurra con tanto di scudetto italiano sul petto della Federazione Italiana Nuoto (Fin), abbandonando il classico doppiopetto grigio con cravatta in tono. Niente di male: Putin è apparso a torso nudo per lottare, Bush si faceva vedere in maglietta e pantaloncini da jogging. E si sa che il neo-ministro degli Esteri è sportivo di quelli veri. Tanto che, per propagandare la candidatura di Cortina ai Mondiali di sci alpino del 2013, ha deciso di accettare la richiesta fattagli di girare un breve spot - magnificando la candidatura ampezzana - che verrà proiettato in Sudafrica, a Città del Capo, il prossimo 29 maggio quando la Federazione internazionale di sci dovrà decidere l’assegnazione dei Mondiali. Divertiti, gli inviati al seguito, dall’amore di Frattini per lo sport che gli ha fatto mettere in valigia grisaglie e scarpe inglesi. Un po’ meno quando, arrivati a Lima alle prime luci dell’alba (italiana), hanno scoperto sulle agenzie che il ministro degli Esteri aveva concesso le sue prime dichiarazioni al Financial Times.