sono implosi

Lo aveva predetto il centrodestra già a inizio legislatura. Nelle 281 pagine del programma di governo infatti, Romano Prodi aveva scritto tutto e il suo contrario, nel faticoso tentativo di non scontentare le diverse anime della coalizione con la quale era stato eletto. «Non reggerete alla prova dei fatti» disse all’unisono l’opposizione. «Il governo è già imploso, sul welfare non avrà la maggioranza» ha ripetuto nei giorni scorsi Silvio Berlusconi. E alla prova dei fatti l’Unione è implosa. Basta leggere la giornata di ieri attraverso le dichiarazioni degli esponenti del centrosinistra e dei sindacati. Al vaglio della Camera c’era proprio il welfare, sul quale il premier è stato costretto a chiedere la fiducia. L’ala radicale ha chiesto una verifica sul programma, l’ala moderata ha avvertito che «il governo è appeso a un filo». In una presa d’atto collettiva che «la maggioranza non esiste più».