Sono nove milioni gli animali in viaggio per Ferragosto

Funzionano le campagne di sensibilizzazione contro l'abbandono dei nostri amici più fedeli. E aumentano le famiglie che portano in vacanza cani, gatti e altri animali domestici. Nelle pensioni rimarranno 300mila cani e 150mila gatti. A Ferragosto, nel Bioparco di Roma, sarà possibile assistere al pranzo degli animali.

In vacanza con Fido e non solo. Sono oltre 9 milioni le famiglie italiane con altrettanti animali in vacanza nel ponte di Ferragosto. La stima è firmata dal Movimento delle Famiglie del turismo con animali dell'Associazione italiana difesa animali e ambiente (Aidaa). Secondo questi calcoli negli itinerari vacanzieri apòproderanno circa 8 milioni di cani e 1 milione di gatti, oltre ad alcune migliaia di conigli, criceti, uccellini e altri animali. Sono circa 300.000 i cani e 150.000 i gatti lasciati in pensione.
Si accorcia anche il periodo di vacanza che per la stragrande maggioranza delle famiglie con animali è sceso dagli 11 giorni dello scorso anno a 7-8 giorni di questa estate. Invariate invece la scelta delle mete turistiche: per le famiglie con animali assoluta preferenza per le località marittime con un 70% del totale, il 16% sceglie la montagna e il 14% si orienta verso altre forme di vacanza (estero, agriturismo e vacanze in camper). In aumento anche i prezzi per portare il cane in vacanza nelle località marittime con le spiagge attrezzate: solo per il cane si arriva a spendere (tra albergo e spiaggia) oltre 140 euro a settimana. Starebbero inoltre funzionando le varie campagne di sensbilizzazione scattate sia a livello centrale che locale contro l'abbandono degli animali. In queste prime due settimane di agosto sulle autostrade italiane sono stati segnalati complessivamente 1290 cani vaganti o abbandonati con una diminuzione del 19% rispetto allo scorso anno.
Per chi resta in città, e in particolare a Roma, che sia proprietario o meno di un compagno a quattro zampe, sarà comunque possibile imparare qualcosa delle abitudini degli animali al Bioparco della capitale. Un Ferragosto diverso durante il quale si potranno osservare i pasti degli animali in compagnia dello staff zoologico. Questo il programma della giornata: alle ore 11.00 si svolgerà il pasto del gruppo di 97 Macachi del Giappone; alle 11.30 sarà la volta dei Lemuri catta, dalla inconfondibile coda ad anelli bianchi e neri. A mezzogiorno saranno protagoniste le due Elefantesse asiatiche, Nelly e Sofia, mentre alle 12.30 i tre fratelli orsi quindicenni Sandro, Nino e Luca, pranzeranno sguazzando nella loro piscina. Alle 14.30 sarà organizzato il pasto dei 5 scimpanzé ai quali lo staff zoologico distribuisce canne di bambù ripiene di yogurt e frutta, una forma di arricchimento ambientale che consente agli animali di aguzzare l'ingegno per trovare il cibo. Per due ippopotami anfibi (pasto alle ore 15.00) Pipa e Mimì il menu consisterà in mele, erba medica e fieno. Alle 15.30 sarà la volta degli animali della fattoria. Infine, alle ore 16.00 toccherà alle 3 foche grigie, due femmine e un maschio, che in questo periodo arrivano a mangiare in totale 8 kg di pesce al giorno. Sarà, insomma, l'occasione per vivere un evento curioso e quotidiano, solitamente non aperto al pubblico, e far conoscere, magari ai bambini, qualcosa di più sul «pranzo di Ferragosto» degli animali.