Sono in otto, ma contano solo loro due

Roger Federer a Shanghai ha reso omaggio a Tiger Woods. Qualcuno ricorderà che il più forte giocatore di golf dell'Era Moderna era andato apposta a Flushing Meadows nei primi giorni di settembre per assistere al trionfo del campione svizzero. Federer ha voluto ricambiare il gesto seguendo Tiger Woods nell’Hsbc Champions che si sta giocando in Cina. È questa la bella storia di una amicizia tra due straordinari campioni.
Ha preso il via questa notte a Shanghai la Tennis Master Cup, prova conclusiva della lunga stagione tennistica. Non è necessario ricordare agli appassionati di tennis quanto sia stata brillante la stagione di Federer, l'uomo dai gesti classici il cui strapotere è stato in qualche modo contenuto da un'altra grande star, Rafael Nadal. La partecipazione dello spagnolo al Master era rimasta in dubbio fino all'ultimo momento. Nadal sta accusando qualche problema fisico a causa di un circuito troppo lungo e stressante. Non a caso sia lui che Federer hanno dato forfeit al recente Torneo di Parigi Bercy. È doveroso sottolineare che Federer è alla sua quinta apparizione nella Masters Cup. Vincitore di 3 edizioni, lo scorso anno fu sconfitto da David Nalbandjan in una finale risoltasi dopo 4 ore e 33 minuti, al tie break del quinto set. La sorte ha deciso che il match d'apertura di questa edizione avrà come primi attori proprio Federer e Nalbandjan. Federer si è presentato a Shanghai con la bellezza di 11 tornei vinti, tra cui tre prove del Grande Slam: gli Australian Open, Wimbledon, US Open, oltre ad un impressionante record di 87 vittorie. Nel 2006 Federer ha battuto Nalbandjan tre volte su tre. Sono otto i giocatori ammessi alla finale in Cina. Ma il mondo del tennis ha gli occhi puntati solo sulla «resa dei conti» tra Federer e Nadal. Lo spagnolo sulla carta rappresenta l'unico avversario pericoloso per il n.1 del mondo. «Super Rafa» che nel 2005 diventò il più giovane tennista a qualificarsi per il Master (dai tempi di Andrei Medvedev nel lontano 1993) detiene il record di vittorie sulla terra battuta. Una cifra spaventosa di 60 successi consecutivi! Alla vigilia del Masters il mondo del tennis si inchina ai suoi due primi attori. Tutti gli altri non contano!