Sono Santori e Cusani gli ultimi «saggi» azzurri

I due si aggiungono a Tajani, Ventucci, Iannarilli e Sammarco

Prosegue a grandi passi la riorganizzazione di Forza Italia a Roma e nel Lazio. A metà ottobre si riunirà per la prima volta il Comitato dei Sei, i Saggi chiamati ad affiancare il coordinatore regionale e Commissario per la città di Roma, Francesco Giro. Ieri il Comitato ha raggiunto il plenum con la designazione da parte di Giro degli ultimi due componenti. All’europarlamentare Antonio Tajani, al senatore Cosimo Ventucci, al deputato Antonello Iannarilli e al consigliere regionale Gianni Sammarco, si aggiungeranno Angelo Santori in rappresentanza dei comuni del Lazio e il Presidente della Provincia di Latina Armando Cusani.
«Nella prima riunione - spiega Giro - verranno affidati ai singoli componenti delle deleghe precise per promuovere la riorganizzazione del partito in vista delle scadenze elettorali nei Comuni di Frosinone, Rieti e Latina». Quest’ultima località - ha visto il partito di Berlusconi andare fortissimo alle ultime Politiche, con oltre il 30 per cento dei voti. E questo spiega l’attenzione particolare dal punto di vista organizzativo. La priorità resta, però, la situazione a Roma. Per rilanciare Forza Italia nella capitale nascerà, entro ottobre, la Consulta azzurra dei Municipi che riunirà i 59 consiglieri municipali, i coordinatori di Municipi e tutti coloro che, pur non eletti, hanno comunque conquistato alle comunali un consenso di qualche centinaio di voti. Alla Consulta verrà affidato il compito di selezionare le priorità su cui combattere battaglie sul territorio come il degrado urbano, che sta colpendo tutti i quartieri, da Trastevere al Trullo. Poi la battaglia per i Municipi. «Veltroni ha reso i Municipi dei semplici passacarte - aggiunge Giro - Forza Italia deve invece farsi portabandiera dell’autonomia e del decentramento amministrativo, facendo esplodere la contraddizione di una sinistra che emargina i suoi stessi Presidenti municipali». Accanto al Comitato dei Sei e alla Consulta dei 60, nascerà anche «Forza Italia incontra Roma», task force per stabilire relazioni con il mondo dell’impresa, del lavoro, del volontariato.