«Sono stata io la prima Carlà di Sarkozy»

Il nome è sempre lo stesso: Carla. L’una è bruna e torinese, l’altra bionda e napoletana. In comune un legame con l’uomo più potente di Francia: Nicolas Sarkozy. Secondo lo scoop (finora non smentito) del quotidiano Cronaca qui, la prima italiana ad avere una storia col presidente francese non sarebbe stata infatti l’attuale première dame dell’Eliseo, l’ex modella e cantante Carla Bruni, ma Carla Barbato, single trentenne d’origine partenopea. Accanita frequentatrice dei salotti milanesi, pierre e (anche lei) cantante, la donna non ha risparmiato particolari sulla presunta love story. «Ci siamo conosciuti due anni fa al Lido di Venezia, quando lui era ministro dell’Interno. Abbiamo cenato insieme al Westin Excelsior Resort, e si è mostrato simpaticissimo, intrigante, molto sexy, amante dell’Italia. Parlava un po’ l’italiano, io un po’ il francese, insieme abbiamo trascorso momenti travolgenti». La Barbato racconta di avere frequentato Sarkozy per alcuni giorni, e di averlo poi rivisto a settembre, a Parigi. «All’epoca non sapevo neppure chi fosse, ma mi è piaciuta la sua generosità sessuale. Le mie gambe lo facevano proprio impazzire». Una storia intensa, anche se breve, secondo la Barbato, conclusasi con un addio sofferto. «Lui a Parigi, io a Milano: impossibile continuare ad amarci. Eravamo la tipica coppia che si infuocava incrociando mani e occhi. Bastava avvicinare il nostro corpo, la nostra pelle. Il resto potete immaginarlo».