Sono tornati i grandi vecchi dell’Adidas cup

È partita col botto la terza edizione dell’Adidas Cup che ogni giovedì e lunedì sera vede sfidarsi sui campi in erba sintetica del Masseroni Marchese i più bei nomi del calcio di qualche anno fa. Fa rumore infatti la secca sconfitta dei campioni in carica di PiuStyle e la pesante battuta d’arresto di Fondiaria Sai, la squadra di Paolo Ligresti tra le super favorite alla vittoria finale. Di Fiore, Lombardo (ex Samp) e dell’ex vicentino Stefan Swoch le reti che hanno portato alla vittoria Infront, il team di Andrea Locatelli, altro grande favorito, che ha potuto godere dell’assenza di Benoit Cauet, l’ex interista impegnato con Leonardo nel corso allenatori.
Ma sono tanti i favoriti di questa edizione dell’Adidas Cup che, a causa delle tante richieste di partecipazione, ha costretto Fondazione Milan a portare il numero dei partecipanti a 24 (e altrettante sono state escluse) suddivise in due gironi da 12: la serie A2 il lunedì e la serie A1 il giovedì. A cominciare dall’Emporio Armani che, presente lo stilista Giorgio Armani, ha superato 6-3 AdiPure, con un poker di gol di Angelo Bonsignore e con Chicco Evani (autore di una rete come Limetti) e Colonnese in grande evidenza. Ai ragazzi (si fa per dire) guidati da Winad Krawinkel, direttore marketing di Adidas, non è bastata la tripletta del francese Lemarchand.
Altro poker di gol è arrivato da Pasquale Luiso, il toro di Sora, che ha trascinato Epicas (campione della prima edizione) alla vittoria su Hotel Philosophy. Duro invece lo scontro tra Studio Izzi e Ristorante Donati, risolto in extremis da Didonè. A dare un grosso dispiacere a Paolo Ligresti è stato proprio il Giornale, vittorioso 8-4 dopo una gara che i gialli di via Negri hanno dominato e saputo ben controllare. Non è bastata la tripletta di Giovanni Stroppa e la rete di Marco Simone, perché i berlusconiani sono andati a segno con lo straripante Gianluca De Tomasi (altro poker di gol), Grosselli, Billy Berlusconi, Fausto Pizzi e Aldo Monza (entrambi ex Inter e Parma). Ma bene anche l’ex juventino Roberto Galia, l’ex nerazzurro Peo Occhipinti, Lupone, capitan Manzoni, Rossi e il portiere Vicentini. Nell’ultimo match della serata Studio Tributario, a segno con Gencarelli (4), Centofanti (3) e Seveso supera The first Outsourcing (4 reti di Figini).
RISULTATI A1: Adipure-Emporio Armani 3-6, Epicas-Hotel Philosophy 6-4, Il Giornale-Fondiaria Sai 8-4, Infront-PiuStyle 3-0, Ristorante Donati-Studio Izzi 4-5, Studio Tributario Internazionale-The FirstOutsourcing 8-7. A2: Advanced Solutions-Bosch 8-2, Banca Mediolanum-Framag 4-6, Eagle Pictures-Europa System 2-7, Metro Melià milano-Pricewaterhouse Coopers 2-0, Nivea for Men-YKK 5-4, Ventaclub Gazzetta dello sport-BBC Progetti 2-2.