Sony ultraleggero per musica Mp3

Paolo Crespi

Lettori audio portatili: qual è la strategia di Sony? Per un po’ il gigante giapponese è stato «alla finestra» lasciando ad altri (Apple, in particolare, con lo straordinario successo dell’iPod) il dominio del mercato. Un altro motivo del ritardo è stato quello di non aver appoggiato subito lo standard Mp3, sostenendo invece quello della casa, l’Atrac, qualitativamente migliore ma penalizzato dal fatto di essere appunto un formato proprietario. Ora, però, il vento sta soffiando nuovamente a favore: da fine 2004, i riproduttori digitali di musica marchiati Sony, chiamati network player, sono tutti Mp3 compatibili. La star del momento è NW-HD5, il Network Walkman con hard disk incorporato da 20 Gb, già soprannominato l’Ipod killer, in grado di contenere oltre 13mila brani e assicurare quasi due giorni di ascolto ininterrotto con una sola carica della batteria (Stamina) intercambiabile, facilmente accessibile dall’utente e più durevole nel tempo. Caratterizzato da un’interfaccia utente avanzata, il nuovo lettore dispone di un ampio display retroilluminato a sette righe, con funzionalità «follow turn» per un accesso immediato a ogni operazione. Inoltre grazie a uno speciale sensore, la grafica si orienta in senso orizzontale o verticale in modo da garantire una perfetta lettura delle informazioni a seconda delle condizioni d’uso. Pesa 135 grammi e costa circa 300 euro.