Sophie, la più bella del reame

L’avvenente campionessa milanese ha firmato il contratto per il suo quarto calendario sexy e parteciperà al Grande Fratello delle Hawaii. Sophie s'inventò 4 anni fa il suo primo calendario-sexy divenuto
immediatamente oggetto di culto

Sophie Sandolo insegue sempre il sogno del suo primo Open. Nonostante il duro lavoro invernale di potenziamento e il promettente 8° posto primaverile all'Open di Tenerife nel 2007 si è tenuta molto lontana dalle sue migliori stagioni (nel 2005 risultò la prima italiana) scendendo al 52° posto del tour europeo (e 57ª per le somme vinte, appena 35142 euro che non coprono nemmeno le spese per i 18 tornei).

Nel tour europeo l'azzurra di Francia (risiede fra Nizza e Montecarlo, tiene però molto al passaporto italiano e alla sua toscanità) ha davanti ben 4 colleghe nostrane, Stefania Croce (23ª), Veronica Zorzi (30ª), Diana Luna (39ª) e Federica Piovano (48ª). E non è finita. Per la prima volta la campagna «americana» è stata attraversata da lampi tricolori. Silvia Cavalleri e Giulia Sergas nel tour professionistico maggiore, la Nba del golf, hanno raccolto infatti dollari e onori, rispettivamente in 42ª e 62ª posizione con 283.493 e 186.050 dollari. E per la golfista-architetto milanese è arrivato, a 37 anni, il suo titolo importante, il Corona Championship, passano alla cassa per ritirare un premio record di 195.000 dollari. Ma nei maggiori sport professionistici individuali le vittorie, le classifiche, e quindi il risultato sportivo non sono tutto, conta il glamour, il marketing, Internet e quindi Sophie Sandolo, icona di una sconcertante contraddizione già ben evidenziata dalla tennista Kournikova, in una stagione jellata, da centro-classifica, viene coperta d'oro.

Più che mai, infatti, la figlia di un albergatore dell'Isola d'Elba è la regina di danari (o di cuori?) del golf italiano. In possesso di un buon talento sportivo (lasciò le giovanili azzurre del tennis per il golf), Sophie s'inventò 4 anni fa il suo primo calendario-sexy divenuto immediatamente - grazie a e-bay - oggetto di culto e discussione della comunità internettiana. Da quel momento è cominciato un irresistibile effetto domino, che ha conquistato gli Stati Uniti nonostante Sophie diserti il tour americano. Attraverso un sondaggio su internet Espn-2 l'ha proclamata the «hottest female atlete of the year», la più bella del reame sportivo mondiale, per lo scorno di due giovanissime, carinissime e amatissime starlettes, la golfista Natalie Gulbis, 12ª nell'ordine di merito della Lpga e la tennista russa Maria Sharapova. In difficoltà sui green, Sophie ha azzeccato dunque nel 2007 tutta una serie di colpi vincenti negli affari. Affidata la vendita del calendario a un colosso del marketing sportivo americano, Itsalreadysigned4U.com, acquistabile su Internet a 21 euro mentre il poster autografato a 49,95 (quello della famosissima Paris Hilton costa invece un po' di più, 71,95) proprio in queste ore ha venduto l'esclusiva del 2008 a una rivista italiana contro forti penali nel caso di fughe di notizie. Sul suo sito dove dispensa baci a tutti, Sophie anticipa però che sarà differente dagli altri... sarà un viaggio dentro l'anno olimpico. Il golf in Cina è in grande escluso, però lei ci sarà: altro bel colpo...

Firmato il contratto del calendario-sexy n.4, si è messa in macchina per raggiungere una Parigi imbottigliata dallo sciopero dei trasporti. Un viaggio infernale per raggiungere gli studi televisivi. Sarà la protagonista di un reality show alle Hawaii. «Gli sponsor americani e francesi stanno facendo pazzie», dicono dal suo entourage soddisfatti anche dall'accoglienza del video su YouTube che ne fa l'indiscussa regina dello sport... virtuale.
encampana@inwind.it