Come sopportare la suocera oppure combatterla

In libreria un volume umoristico per affrontare un nemico storico in famiglia. Consigli semiseri per sopravvivere con chi solitamente attenta alla tua pazienza

Il mondo si divide in tre categorie: chi una suocera non l'ha mai avuta, chi ce l'ha e ci va d'accordo e chi infine ci litiga dal mattino alla sera. A tutti, ma in particolare a quest'ultima categoria è dedicato un libro umoristico recentemente dato alle stampe, «101 modi per combattere il tuo nemico acquisito: tua suocera» (Newton Compton, pp.288, euro 14,90). L'idea, che si presta come poche altre per un regalo simpatico e poco compromettente per il Natale in arrivo, permette di trascorrere qualche ora sorridendo di una delle più consumate e ricorrenti gag familiari.
Si parte con una preghiera propiziatoria per l'allontanamento temporaneo o prolungato di una delle donne più temute nella storia della quotidianità. Nel caso però non funzionasse, segue una raffica di consigli e suggerimenti per evitare di ritrovarsi schiavi della mamma di lei. Il libro tuttavia non è dedicato solo ai lui delle varie coppie, l'autore, Federico Cagno, un brillante napoletano di anni 42, non ha dimenticato di analizzare il simpatico (si fa per dire) binomio suocera-nuora, un duo che da sempre promette scintille non solo nella tranquillità delle quattro mura domestiche ma anche e soprattutto nelle situazioni più ingarbugliate e, talvolta, anche compromettenti.
Ne escono così ritratti e quadretti capaci di far sorridere e che in qualche caso possono farci ritornare alla mente piccoli episodi di cui è capitato di essere stati involontari testimoni spesso anche imbarazzati. E allora via con il galateo, tra buone maniere e simpatiche quanto estemporanee avventure, ecco suggerimenti per idee regalo: dalla popolare fava di tanti proverbi nostrani grazie ai quali il modesto legume serve per rappresentare quanto poco interesse molti di noi possano vantare nei confronti della stessa suocera, al pericoloso comportamento in cucina di cui la suddetta signora è sempre la principessa e monarca indiscussa: mai contraddirla o contrastarla nelle sue volontà gastronomiche in fatto di gourmant specializzata. Si passa poi alle tipologie di suocera: modello highlander, modello tifosa, stile ambientalista, divorziata, ricca, di differente credo politico e perfino la presuntuosa, una categoria quest'ultima capace di minare anche la tollerabilità dei generi o nuore maggiormente dotati di pazienza e tolleranza.
Per tutte ci sono diverse tecniche di confronto e combattimento: la guerra psicologica, i buffi tentativi di metterla in vendita su E-Bay, la linea anti-stress, gli sforzi per trovare un punto d'incontro che permetta una tranquilla convivenza, qualunque sia il genere di suocera a disposizione e qualunque sia la composizione familiare con annesse abitudini di vita e luoghi di residenza.