Il soprano Stemme alla Scala, il russo Sokolov in Conservatorio

Svedese di nascita, tedesca per formazione, portata alla ribalta da Placido Domingo. È con lei, il soprano Nina Stemme, che apre la settimana di classica: canta stasera (ore 20), alla Scala, con Bénédicte Haid al pianoforte e Wagner sul leggio. In Conservatorio (ore 21), per le Serate Musicali prosegue il ciclo Mozart affidato al pianista András Schiff. Altro pianista di classe è il, russo Grigory Sokolov atteso mercoledì (ore 21), in Conservatorio, con pagine di Schubert e Beethoven. Curiosità, poi, attorno a Andrés Orozco-Estrada, direttore d’orchestra colombiano che giovedì, venerdì e domenica sale sul podio della Verdi, all’Auditorium Cariplo. Giovedì e sabato, al Dal Verme, l’Orchestra dei pomeriggi sarà condotta da Pierre-Laurent Aimard. Domenica, ore 11, al Filodrammatici, è di scena il duo Wiener Glasharmonika, due virtuosi dell’armonica a bicchieri. Sabato (ore 21) si terrà, in Conservatorio, il concerto con i percussionisti della Universitat der Kunste di Berlino.