Sorpasso Toyota, la prima volta davanti a Gm

Da ieri la palma di maggiore casa automobilistica mondiale per volume di vendite non è più dell’americana General Motors, ma della giapponese Toyota. Con i suoi 8,97 milioni di veicoli venduti nel 2008, la società nipponica ha superato la travagliata big di Detroit che ha registrato l’anno scorso vendite in calo dell’11% a 8,35 milioni di veicoli, 5,37 milioni dei quali venduti al di fuori degli Stati Uniti. Molto male la performance del quarto trimestre dell’anno scorso, con vendite in calo del 26% a 1,70 milioni di unità rispetto all’analogo periodo del 2007. Contro un declino del 21% nel 2008 della vendita di auto negli Stati Uniti, sono salite del 3% le vendite nell’area asiatica, con un balzo della Cina dove sono state comprate 1,09 milioni di vetture, con un rialzo del 6% rispetto all’anno precedente. Nonostante la nuova posizione di leader mondiale per numero di vendite, anche la rivale Toyota ha accusato la crisi. Ieri, annunciando i risultati, ha parlato di un calo delle vendite nel 2008 del 4% rispetto all’anno precedente a causa del brusco declino di alcuni dei principali mercati mondiali.