Sorpresa, in Italia si costruiscono poche auto

L'Ue dice che il nostro paese ha prodotto solo il 3,9% delle nuove auto nei primi mesi del 2010. La Germania il 36,4%.

Nei primi nove mesi del 2010 tra i principali Paesi produttori di automobili nell'Unione Europea, l'Italia ha prodotto circa 500 mila autovetture con un'incidenza, rispetto ad una produzione totale europea di 11.305.485 unità (+12,6%), di appena il 3,9%. La quota dell'Italia risulta leggermente superiore solo a quella della Slovacchia (3,6%), in pratica agli ultimi posti in Europa. È quanto emerge dai dati sulla produzione nell'Unione europea dei primi nove mesi dell'anno diffusi dall'Acea, l'Associazione che riunisce i costruttori di automobili presenti in Europa. La Germania è di gran lunga il maggior costruttore sia di veicoli (+15% nei nove mesi), sia di autovetture (+14%). Sul totale dei Paesi Ue la sua produzione di autovetture ammonta nei nove mesi ad oltre 4 milioni di unità che corrispondono al 36,4% del totale europeo. Sia Spagna che Francia, invece, nei primi nove mesi dell'anno hanno totalizzato circa 1,5 milioni di vetture, per una quota del 12,9%. Seguono Gran Bretagna (con poco meno di 1 milione di vetture ed una quota dell'8,3%), Repubblica Ceca (oltre 700 mila unità per una quota del 7,1%), Polonia (circa 600 mila unità per una quota del 5,7%), Italia (circa 500 mila unità per una quota del 3,9%) e Slovacchia (meno di 500 mila unità per una quota del 3,6%). In generale, nei primi nove mesi dell'anno la produzione di veicoli è cresciuta in Europa del 14,9% rispetto allo stesso periodo del 2009, totalizzando 12.608.169 unità. Se invece la si compara ai primi tre trimestri del 2008, la produzione di veicoli scende del 14,3%. Per le sole autovetture, la produzione europea nei primi nove mesi del 2010 si è fermata a 11.305,485 unità, con un incremento rispetto allo stesso periodo del 2009 del 12,6%, ma in calo dell'11% rispetto ai primi tre trimestri del 2008. L'Acea rileva che, dopo un primo semestre in crescita, la produzione di autovetture è scesa da luglio a settembre del 5%, in linea con il calo delle immatricolazioni registrato nel terzo trimestre. Rispetto alla produzione totale dei veicoli, il maggiore progresso nei primi nove mesi del 2010 è stato messo a segno dal comparto dei veicoli commerciali leggeri (+43,4% a 1.036.470 unità) e dei camion (+36% a 243.126 unità), mentre la produzione di bus è scesa del 9,5% a 23.088 unità.