La sorpresa del tessile: fatturato +11%

Si è aperto ieri a Fieramilanocity il Salone italiano del Tessile. Oltre 442 gli espositori di tessuti per la primavera- estate 2012 su una superficie di 60mila metri quadrati, l’esposizione proseguirà fino al 17 febbraio. Presenti al taglio del nastro una delegazione di 14 rappresentanti della stampa specializzata di vari Paesi europei più Cina e Giappone. Fra gli altri Luca Cordero di Montezemolo, presidente della Ferrari, Umberto Vattani, presidente dell’Istituto nazionale per il commercio estero (Ice), Michele Tronconi, presidente di Sistema moda Italia e Pier Luigi Loro Piana, presidente di Milano Unica e Ideabiella. Vattani ha ricordato che «Milano Unica è il più importante evento internazionale per la promozione del tessile Made in Italy» e che questo salone «riunisce tre grandi manifestazioni italiane del settore che negli ultimi 25 anni hanno rappresentato con successo il tessile italiano: Ideabiella, Moda In e Shirt Avenue». Il presidente dell’Ice ha annunciato un accordo fra le varie associazioni di categoria per promuovere il comparto del tessile nazionale «e aumentare le occasioni d’incontro fra le aziende produttrici di made in Italy e i compratori esteri»
Dopo due anni di crisi, nel 2010 il fatturato del tessile italiano è tornato a crescere dell’11,8% sul 2009 per un totale di 7,5 miliardi di euro, con un attivo commerciale di oltre 2,6 miliardi. Ha commentato Pier Luigi Loro Piana, presidente di Milano Unica: «I dati consuntivi sull’andamento del 2010 del comparto tessitura ci dimostrano che le nostre previsioni ottimistiche di un anno fa non erano frutto della speranza ma della volontà degli imprenditori. Ora la “sfida” è quella di tornare ai livelli pre-crisi». Ha aggiunto Michele Tronconi presidente di Sistema moda Italia che il settore «ha dimostrato di essere come un campione sportivo, che è sempre in grado di risollevarsi». In particolare, si sono rivelati importanti i risultati messi a segno all’estero, con la Germania, primo mercato di sbocco, che ha recuperato l’11,5% così come segnali positivi sono arrivati da Francia, Spagna, e sul fronte extra-Ue, Cina (+40%).
Durante la rassegna che proseguirà fino a domani non mancheranno anche gli eventi collaterali tra i quali oggi un concerto di Andrea Bocelli al Duomo di Milano, dedicato agli ospiti del salone, che parteciperà anche al restauro della guglia centrale della Cattedrale.