Sorpresa: gli uomini migliori sono quelli sposati. E i single? Si ammalano di più

Uno studio americano condotto sui gemelli rivela: i mariti sono più sani e gentili di chi cerca ancora l'anima gemella. Nonostante i (troppi) luoghi comuni il matrimonio fa bene alla salute, migliora la socialità e riduce i comportamenti criminali

Il buon partito? Ce l'hanno le altre. E a voi restano i single che, alla faccia dei luoghi comuni, sono il peggio che c'è. Lo dice la Scienza: gli uomini sposati sono più gentili, socievoli, sani dei single e soprattutto evidenziano meno tratti della personalità negativi, quali aggressività, tendenza a mentire e a commettere atti criminali. Certo a giudicare da certi fatti di cronaca non si direbbe proprio, ma gli americani si dicono convinti. Un nuovo studio made in Usa infatti condotto su un gruppo di 289 gemelli maschi - metà dei quali con lo stesso patrimonio genetico - rivela per la prima volta che non solo gli uomini più gentili e dabbene sono quelli che si sposano, ma che il matrimonio di per sè migliora carattere e personalità del genere maschile.
La ricerca pubblicata sulla rivista Usa «Archives» di psichiatria generale ha seguito per 12 anni i 289 gemelli maschi che all'inizo dello studio avevano tra i 17 ed i 29 anni. Gli uomini che nei 12 anni considerati si sono sposati hanno evidenziato al termine dei test meno comportamenti antisociali degli altri.
La differenza è risultata ancora piu evidente tra i gemelli identici che, seppure con personalità simile all'avvio degli esperimenti, hanno mostrato anni dopo il matrimonio comportamenti più gentili e socievoli. Altri studi recenti hanno rivelato che tra gli uomini sposati l'incidenza di comportamenti criminali è inferiore del 35% rispetto agli scapoli. Saranno mica tutte donne le autrici dello studio?