Sorridono anche i «baby»: derby giallorosso per 2-0

La Roma sorride anche nel settore Primavera. Ieri i baby giallorossi allenati da Alberto De Rossi (padre di Daniele, protagonista ieri a Siena) si sono aggiudicati il derby di ritorno, bissando la vittoria dell’andata e raddoppiando il punteggio: 1-0 all’andata, 2-0 ieri con i gol segnati da Palermo e Okaka. Una gara senza storia che ha visto il netto predominio dei giallorossi sui giovani del tecnico Sesena, dal 12’ della ripresa ridotti in dieci uomini per l’espulsione di Di Bella da parte dell’arbitro, il livornese Bolano. In quel momento i giallorossi erano già avanti grazie al gol al 26’ del primo tempo di Simone Palermo, che sfruttava al meglio il lancio di Greco evitando la trappola del fuorigioco. Dopo le ammonizioni di Cruciani e Gabriele Freddi, Marsili sfiora il raddoppio. Poi Okaka pecca di troppo altruismo alla fine del primo tempo, preferendo al tiro il passaggio a Cerci, che comunque colpisce il palo. La Lazio resta in dieci e Sesena ridisegna la squadra mettendo in campo Greco al posto di Petrucci. Al 17’ splendido assist di Okaka per Palermo che sfiora il palo. Il raddoppio arriva al 37’ e il gol lo fa uno che è abbonato alla rete: Stefano Okaka. In azione in coppia ancora con Cerci corona con un gol quella che comunque non è stata la migliore prestazione della sua scoppiettante stagione. Tra i biancocelesti, decisamente meno forti dei cugini, come dimostrano i 27 punti di distanza tra le due formazioni, in evidenza il portiere Santarelli incolpevole sui due gol subiti. Con questo successo sono 5 i punti di vantaggio della Roma sul Pescara.