Un sorriso per Natale lungo sette anni

L’elegante scenario dell’Aranciera del Semenzaio di San Sisto a Roma (piazza di Porta Metronia 3) farà da sfondo, domani sera alle 20,30, alla settima edizione di «Un sorriso per Natale», il gran gala di beneficenza per la ricerca e il sostegno nei confronti dei cosidetti «bambini farfalla» organizzata da Eikon Eventi. Si tratta di bimbi affetti da una malattia genetica, l’«epidermolisi bollosa», che rende la pelle fragile come ali di una farfalla. L’obiettivo di quest’anno è raccogliere fondi per due importanti associazioni umanitarie: Debra Italia onlus e Afmal. Debra Italia onlus si dedica, appunto, alla ricerca e al sostegno dei «bambini farfalla». Questa malattia, che colpisce un bambino ogni 82mila nati in Italia (ma la media mondiale è di uno su 17mila), è orfana di investimenti dato che la ricerca si concentra generalmente su patologie più diffuse. Ne parleranno nel corso della serata Paola Zotti, presidente di Debra Italia e Luna Berlusconi, ambasciatrice di Debra Italia. L’Afmal, un’associazione non governativa riconosciuta idonea ad operare nel settore del volontariato civile dal Ministero degli Affari Esteri, è tra le organizzazioni riconosciute dall’Unione Europea. È, inoltre, iscritta all’elenco nazionale del Dipartimento della Protezione Civile.
Nel corso della serata si parlerà anche del progetto dell’Afmal denominato «Operazione ridare la luce» per cercare di guarire, con interventi chirurgici, i bambini africani della zona sub-sahariana che nascono malati di cataratta. Che significa la cecità a vita. Saranno oltre duecento gli invitati attesi all’importante serata.