Il sorriso di Tania illumina piazza del Popolo

Il salotto di piazza del Popolo per la prima volta ha accolto Miss Italia con una manifestazione dedicata a tutti i romani, l’elezione di Miss Sorriso Lei Card Roma, una serata di moda, musica, spettacolo e omaggio alla bellezza, voluta da Patrizia Mirigliani, in prima fila accanto al patron Enzo Mirigliani, e presentata da Carlo Conti.
Valeria Marini, madrina dell’evento, in nude look, ha consegnato la fascia alla vincitrice romana Tania Gargari, 17 anni, scelta tra 20 candidate. 180 cm di altezza, lunghi capelli castani e occhi verdi, Tania, il prossimo anno, frequenterà l’ultimo anno al Liceo Scientifico. Inoltre la neo eletta sogna di indossare il camice da medico, ama la danza e il nuoto che pratica da 12 anni e al quale dedica il suo tempo libero. Grazie alla fascia conquistata, per lei si aprono le porte d’accesso alle prefinali nazionali del concorso a Salsomaggiore, in programma dal 26 al 30 agosto. La suggestiva serata, nel cuore del centro storico , è stata realizzata anche grazie al sindaco Gianni Alemanno, come ha ricordato il presidente del Consiglio comunale, Marco Pomarici durante l’evento.
Il sorriso più bello è stato selezionato da una giuria d’eccezione capitanata dal direttore di «Chi» e «Tv Sorrisi e Canzoni», Alfonso Signorini, e composta da Eleonora Giorgi, Michele Cocuzza, Pierfrancesco Pingitore, Caterina Balivo, Fausto Sarli, Licia Colò, Tiziana Luxardo, Luca Capuano, Gianluca Guidi, Lorenzo Ciompi, Linda Batista, Gloria Guida, Ramona Badescu, Niccolò Centioni, Lorenzo Richelmy, Aldo De Luca e Raffaello Tonon. A loro si è affiancato il giudizio della giuria di ex reginette di bellezza: Claudia Andreatti, Arianna David, Tania Zamparo, Gloria Bellicchi, Eleonora Benfatto, e le Miss Italia nel Mondo Antonella Carfi, Fiorella Migliore e Karina Michelin. Silvia Battisti, Miss Italia in carica, dopo un malore nel backstage, non ha partecipato allo show.
A fare da apripista alla serata sono state Le Vibrazioni che hanno scaldato il pubblico. Le ragazze in gara, già vincitrici delle selezioni provinciali di Roma e del Lazio, hanno sfilato con gli abiti casual di Sasch e poi con le eleganti creazioni di Fausto Sarli. In attesa del verdetto l’intrattenimento è proseguito con la musica dei Neri per Caso e di Amedeo Minghi, con la comicità di Antonio Giuliani e di Gabriele Cirilli. Karin Santini, Miss Simpatia, ha debuttato con successo come valletta. «È un tuffo nel passato - spiega la Mirigliani - perché insieme con Agos abbiamo voluto rievocare un periodo della nostra storia attraverso il sorriso delle ragazze romane, non solo grandi attrici ma anche donne semplici. Ogni momento della serata è stato ispirato al sorriso, a cui ha anche la presenza di Tiziana Luxardo, grande fotografa romana che, su un grande schermo, ha mostrato i ritratti in bianco e nero delle miss partecipanti richiamando alla memoria i primi passi di Miss Italia alla fine degli anni Trenta».