Sorteggio Champions: le spagnole da evitare

Le squadre italiane nelle mani di Bruno Conti che estrarrà gli abbinamenti. Le inglesi fanno paura, Porto e Sporting i sogni

A mezzogiorno nella sede Uefa di Nyon, Bruno Conti procederà al sorteggio delle avversarie negli ottavi di finale di Champions League (24-25 febbraio e 10-11 marzo) di Inter, Juventus e Roma. Le prime dei gironi affrontano le seconde, giocando il ritorno in casa. Non possono essere abbinate due squadre che si sono affrontate nella fase a gironi e neppure due formazioni dello stesso paese. Tutti i potenziali avversari sono di altissimo livello, da evitare le spagnole. Il Real Madrid, eliminato dalla Roma la scorsa stagione, dopo una prima fase zoppicante ora ha un nuovo allenatore, Juande Ramos, che ieri ha dovuto incassare lo sdegno di Alex Ferguson sull’affare Ronaldo: «Pensate davvero che firmerei un contratto con questa gente? - ha detto il manager del ManU -. Assolutamente no. Non gli venderei nemmeno un virus, non c’è nessun accordo fra i due club». Chi apre invece al Real è l’altro attaccante di sir Alex: Carlitos Tevez. L’argentino considera molto attraente la possibilità di passare al Real: «Dove incontrerei Heinze, Gago e Saviola».

Ma non c’è solo il Real, le spagnole sono da evitare, anche l’Atletico Madrid del «Kun» Aguero, e il Villarreal di Giuseppe Rossi, sono rivali temibili. Un gradino sotto figurano il Lione, eliminato due anni fa negli ottavi dalla Roma, e l’Arsenal, che non sta realizzando un grande campionato e secondo il Sun avrebbe pronta un’offerta per Chiellini per sostituire Gallas in rotta con Wenger. L’avversaria ideale sarebbe lo Sporting Lisbona. Lo stesso discorso vale per la Juventus, che non potrà incontrare il Real Madrid ma rischia un abbinamento con il Chelsea. L’Inter è la squadra che rischia di più, il sorteggio ideale sarebbe col Porto che vinse la Champions con Mourinho ma che è solo quarto attualmente in campionato. Gli altri potenziali avversarsi sono tutti in testa al loro campionato, Barcellona, Liverpool e Bayern Monaco. La quarta potenziale avversaria è il Manchester United, detentore del trofeo. Mourinho, dopo il deludente girone di qualificazione, si vorrebbe autopunire e affrontare il Barcellona. Anche a Xavi Alonso piacerebbe una sfida contro l’Inter: «Perchè no, sarebbe affascinante affrontare Mourinho».

Per la Coppa Uefa, le prime di ogni girone (tra cui l’Udinese) affrontano le terze (tra cui la Samp) e le seconde (tra cui il Milan) se la vedranno con le terze dei gironi di Champions League. Tra queste la Fiorentina, che però non potrà affrontare i rossoneri.