Sos decoder Sono già 170 gli interventi nelle case degli anziani

Bilancio positivo per «Amico decoder», l’iniziativa promossa dalla Provincia di Milano per aiutare gli over 60 a installare il decoder alla tv. Ammontano infatti a 170 gli interventi effettuati a casa degli anziani da parte dei ragazzi degli itis meneghini Conti e Maxwell coinvolti nel progetto dall’assessorato all’Istruzione dell’Ente. Gli studenti, accompagnati da agenti della Polizia provinciale e dotati di un tesserino di riconoscimento, si sono recati, dal lunedì al venerdì, presso le abitazioni di moltissimi degli anziani in difficoltà con il loro televisore che avevano sollecitato la riprogrammazione dei canali telefonando al numero verde dell’Ufficio relazioni con il pubblico dell’amministrazione. Oltre 350 ultrasessantenni hanno ricevuto assistenza gratuita, risparmiando dai 40 ai 70 euro. Alla ripresa delle lezioni, gli studenti riprenderanno il loro lavoro: le richieste arrivate sono 900. «Sono soddisfatto dei risultati conseguiti – spiega il presidente della Provincia d Milano Guido Podestà -. Sin dal nostro insediamento, avvenuto nel luglio 2009, abbiamo dedicato agli anziani grande attenzione. “Amico decoder” ci ha permesso di andare oltre le prestazioni garantite in virtù dello scambio intergenerazionale che sta alla base del progetto ed è mirato ad abbattere il muro della solitudine di troppi anziani. L’iniziativa non va, dunque, inquadrata solo nell’ottica del superamento delle difficoltà di programmazione dei canali del digitale terrestre nonché del risparmio indotto dall’intervento degli studenti ma anche con il grandangolo dell’affetto tra anziani e giovani. Alla ripresa del servizio, stante il numero di richieste ancora da assolvere, coinvolgeremo altri istituti tecnici e inviteremo le Polizie locali dei Comuni della Grande Milano a collaborare».