Sospese assemblee Decollo tranquillo

I voli della nuova Alitalia non dovrebbero avere problemi oggi. Sono state infatti sospese le assemblee previste dei lavoratori di terra delle pulizie di bordo e dei magazzini merci. Ieri sera, infatti, è stato raggiunto un accordo tra Alitalia, i sindacati confederali e l’Ugl e le aziende a cui verranno appaltate le attività di pulizie di bordo e della gestione del magazzino merci che verranno esternalizzate dalla nuova Alitalia. Le intese, riferiscono fonti sindacali, riguardano anche l’integrazione degli organici, circa 50 unità e dell’handling 75 e la manutenzione 47. Gli accordi con la società Nas (del gruppo Pegaso), a cui verrà appaltato il servizio di pulizie a bordo, prevedono l’assunzione di 120 persone a cui verrà sottoposto il contratto di Assaeroporti e a cui verranno mantenuti i trattamenti economici, di anzianità e i diritti acquisiti in Alitalia. Stesso trattamento per le circa 70 persone che verranno assunte Alha e che si occuperanno della gestione del magazzino merci. Il confronto, riferiscono ancora le fonti, riprenderà il 14 gennaio. Intanto dalle 23 di ieri sera fino alle 6 di oggi, 13 gennaio, gli aerei della nuova compagnia rispetteranno un fermo operativo per consentire agli ispettori dell’Enac di compiere gli accertamenti conclusivi sui velivoli per verificare gli aspetti documentali, organizzativi e procedurali della nuova compagnia. Il primo volo è previsto alle 6.10 con decollo da Malpensa verso San Paolo.