Sospetto terrorista ucciso: condannata Scotland Yard

Londra. Scotland Yard è stata condannata dal tribunale londinese di Old Bailey per la morte dell’elettricista brasiliano Jean Charles de Menezes, ucciso il 20 luglio 2005 dagli agenti nella metropolitana della capitale britannica perché scambiato per un terrorista. Negli attentati di quel giorno morirono 52 persone e 700 rimasero ferite. Scotland Yard dovrà pagare una multa da 175.000 sterline (circa 260.000 euro) e le spese processuali, pari a 570.000 euro. Resta da stabilire il risarcimento per i familiari, che da due anni invocano giustizia. La polizia londinese presenterà appello, insistendo - come già fatto senza molta fortuna al processo di primo grado giunto ieri a termine - sul fatto che gli agenti spararono ritenendo che il brasiliano si comportasse in modo «aggressivo e minaccioso».