«Sostegni per l’arte»

Esperta d'arte, curatrice di progetti culturali tra Milano, San Pietroburgo e Mosca, Oxana Maleeva vive in città da 7 anni: «Ma lavoro all'estero: Milano mi serve come base per le mie ricerche: qui è difficile realizzare progetti innovativi dedicati all'arte contemporanea». Come «Oltre l'ego», da lei realizzato lo scorso anno alla Biennale di Mosca. «Chiedo al nuovo sindaco Letizia Moratti maggiori finanziamenti per l'arte».
«Chiedo ai milanesi una mentalità meno borghese e più attenta agli stranieri e alla cosiddetta immigrazione intellettuale. Chiedo che la burocrazia si snellisca e che si lasci spazio alle nuove generazioni. Il nuovo corso di Milano deve partire da una maggiore curiosità: anche la cultura è globale e la nostra città deve imparare a stare al passo».