«Sosteniamo l’impegno del Centro di solidarietà»

«Aver vissuto direttamente una realtà di volontariato così forte e profonda fa riflettere su come un piccolo sforzo possa contribuire a una vita migliore»: sottolineano così, Edoardo e Alessandro Garrone, le impressioni della loro visita al Centro di Solidarietà fondato da Bianca Costa, scomparsa poco più di un anno fa. I due figli di Riccardo Garrone oggi alla guida del Gruppo Erg ricordano fra l’altro l’impegno che da tempo, personalmente e attraverso l’azienda, rivolgono al Centro, «onlus dedita al recupero dei tossicodipendenti e ad altre emergenze sociali», la cui azione «inizia già nelle scuole e nelle famiglie, continua con un collaudato percorso terapeutico, si conclude con il sostegno al reinserimento socio-lavorativo» e richiede notevole impegno, anche economico. «Sono diverse - concludono i fratelli Garrone, con un invito implicito, ma convinto - le forme per aiutare il Centro», in particolare sostenendo le attività con contributi all’Associazione e alla Fondazione (informazioni sul sito www.csgenova.org).