Sosteniamo la ricerca nonostante le difficoltà che attraversa il Paese

di Mariella Enoc*

La ricerca in campo medico sta proseguendo con tutti i problemi economici di cui risente. È chiaro che ogni sviluppo della ricerca è importantissimo sul piano del trasferimento tecnologico. Questo è proprio il compito della fondazione Filarete, nata per sostenere la ricerca e favorire la collaborazione tra università, imprese, istituzioni finanziarie e operatori scientifici in Italia e all'estero. Filarete è impegnata nel saper attrarre aziende che intendono sperimentare nuove tecniche, soprattutto diagnostiche. La ricerca, quindi, non si ferma, nonostante le difficoltà di un sistema sanitario che deve fare i conti con una scarsa liquidità e con i pesanti ritardi nei pagamenti da parte della Pa. Questi ultimi rappresentano un problema serio. Il pagamento rapido delle prestazioni consentirebbe un risparmio finanziario e una rimessa in circolo di importanti cifre di denaro. Per le aziende sanitarie, in particolare, sarebbe una vera boccata di ossigeno. Dalla mia esperienza in quanto presidente della Casa di cura «I Cedri», di Fara Novarese, posso affermare come questo sia importante ai fini del rinnovo delle strutture sanitarie. Nel nostro caso il progresso tecnologico non è legato solo alle apparecchiature, ma anche a una revisione costante dei processi. Anche grazie a questo abbiamo potuto investire in un'area dedicata al centro residenziale vegetativo permanente. Il 9 febbraio il ministro della Salute dedicherà una giornata di studio a questa particolare condizione patologica. La Casa di cura «I Cedri» è stata chiamata a portare la sua esperienza ultradecennale. Da noi i pazienti arrivano in condizione stabilizzata. Il nostro compito è quello di stimolarli con sedute di fisioterapia e logopedia, consentendo ai loro familiari di restare al loro fianco 24 ore su 24, disponendo di tutti i servizi alberghieri connessi. Ove possibile, i pazienti sono periodicamente posizionati su carrozzelle speciali e portati anche all'esterno.
*Presidente della Casa di cura «I Cedri»

di Fara Novarese, della Fondazione Filarete

e di Confindustria Piemonte