Sostituito Don Sante, prete-papà

Don Sante Sguotti è stato dimesso d’ufficio dallo stato clericale. La notizia è stata comunicata direttamente al vescovo di Padova, monsignor Antonio Mattiazzo, dalla Congregazione per il clero, presieduta dal cardinale Claudio Hummes. Don Sante, che, dopo essere stato sospeso «a divinis» nell'ottobre scorso da Mattiazzo, ha ammesso di avere una compagna, Tamara Vecil, e un figlio di due anni, e ha fondato l'Associazione chiesa cattolica dei peccatori, è anche indagato dalla Procura della Repubblica di Padova per appropriazione indebita e truffa. «Non ha più i diritti e i doveri dei chierici, dice una nota ufficiale della Chiesa. Non può celebrare l'Eucaristia e gli altri sacramenti, né assumere incarichi propri dei chierici, né attribuirsi titoli sacerdotali o portare abiti ecclesiastici». Per sposarsi in chiesa, come aveva annunciato, l'ex parroco ora dovrà «chiedere e ottenere una dispensa dal Sommo pontefice». Intanto è atteso per domenica 13 aprile il nuovo responsabile della parrocchia di San Bartolomeo di Monterosso: don Danilo Zanella. La sua nomina a parroco, in sostituzione di don Giovanni Brusegan, amministratore parrocchiale dopo l'allontanamento del prete-papà, era già nota da alcuni giorni.