SOTTO ACCUSA/ Le ragioni di Pazzini. Le opinioni dei lettori

Io sono d'accordo nell'inserimento di Amauri nella Nazionale di calcio. Quando avrà ottenuto la cittadinanza Italiana per effetto del matrimonio con una donna italiana sarà italiano a tutti gli effetti. Balotelli perchè adottato, Amauri perché sposato. Non capisco quale problema ci possa essere! Quanti oriundi sono stati inseriti in Nazionale? Forse solo un po' di egoismo da parte di Pazzini ha sollevato il problema.

Dario Mocchio

 

Sono dell'idea che la nazionale Italiana non deve essere la tappabuchi di personaggi che non vengono fatti giocare nella loro nazionale "naturale". Se non lo fanno giocare in Brasile, un motivo ci sara' pure no? O è un brocco, o ci sono altre cose che noi non sappiamo. Strano, comunque, il silenzio della Lega su questo argomento che di solito ci naviga dall'alto della purezza Padana. In fondo è un extracomunitario anche lui no? Pazzini ha perfettamente ragione. Lippi sta facendo l'impossibile per riuscire a farsi fischiare ovunque andrà.

Claudio Bergamaschi

 

Viva l'Italia, viva Pazzini.

Angelo Picozzi

 

Amauri italiano? Se ci tiene... ma Amauri nell'Italia no grazie...   Lui, era il Brasile che voleva. Attenda: se giocherà bene lo chiameranno loro, forse.

Coridio Grasso

 

No, non deve giocare nella Nazionale Italiana

Leo Gonzio

 

"Caso" Amauri: per me, potrebbe benissimo rimanere a casa indipendentemente dal fatto che si senta o meno quasi-italiano. Quindi è un NO secco!

Fulvio Fabrici

 

Il CT del Brasile nemmeno si sogna di convocate il sig. Amauri, ergo non è ‘sto campione. Perché dunque dovrebbe, per ripiego, far parte della rosa della Nazionale Italiana? No e poi ancora no.

Dino Argenziano

 

Se si a Camoranesi, perché no ad Amauri? Un fuoriclasse in più non fà mai male!

Alberto Romano

 

A mio avviso ha ragione Pazzini.

Giorgio Pisu

 

Sì  ad Amauri in Nazionale.
Luigi Pietro Manes

 

Sono italobrasiliano e mi piace moltissimo Amauri. Credo che Dunga non conosce  il giocatore che ha dimenticato. Dunga non l'ha mai apprezzato. Amauri deve giocare in nazionale perché è un giocatore molto importante, che ha dimostrato i suoi valori e con lui gli azzurri potranno vincere il mondiale.
André Darugna

 

Sono favorevole ad Amauri in Nazionale. L'obiettivo è vincere con i migliori giocatori!

Mail

 

La questione Amauri si è spostata da un fattore prettamente tecnico (il giocatore è utile o meno alla nazionale?), ad un problema morale sulla più o meno italianità del giocatore. Non mi sembra che in altri sport (Rugby, Hockey, calcio a 5 ecc.) ci si faccia tanti scrupoli a convocare giocatori italianizzati in qualche modo. D'altra parte anche la Francia utilizza giocatori nati in Martinica, Polinesia, Guadalupa ecc.,  ovvero che di DNA francese non ne hanno affatto. Per cui non mi farei molti scrupoli morali sull'italianità o meno del giocatore e ritornerei al quesito iniziale: è utile alla nazionale? Se si lo convocherei subito, se no convochiamo qualcun'altro.

Giovanni Zecca - Vicenza

 

Mi sembra un'ennesima dimostrazione di esterofilia e di autolesionismo. Abbiamo ottime punte italiane, giovani e meno giovani, perché fare mezze trappole per far diventare italiano un ottimo giocatore di un altro Paese? Sono d'accordo con Pazzini.

Rodolfo Polazzi

 

Amauri  non  deve  giocare in  nazionale. È giusto che ci vada Pazzini. Poi basta con tutti  questi  giocatori  stranieri che  hanno  invaso il nostro  campionato. Giocatori come amauri  ce  ne sono  tanti in  Italia,  basta andare a vedere  nelle categorie  inferiori. Amauri andasse a giocare  nella nazionale brasiliana (sempre se dunga  lo  chiama)

Paolo Alex

 

Siamo il paese del calcio, dei calciatori, siamo campioni del mondo; che bisogno abbiamo di portare in nazionale giocatori stranieri? E poi, a lume di naso, non mi sembra che lo "straniero" abbia segnato più del nostro, anzi...Piuttosto, si faccia pressione sulla federazione affinchè induca il ct a non fare un uso personale della nazionale, che è di tutti noi italiani. Candreva (bravissimo giovane) non è uno che cambia le partite, Cassano si!!!!

Stefano Pompei - Roma

 

Pazzini se ne accorge ora che Amauri è brasiliano? Quante volte la nazionale ha vinto con gli oriundi in campo, e non solo per il calcio ma vedi anche tutti gli altri sport.

Fortunato Vivaldi

 

A mio parere ci vuole logica e coerenza. Se abbiamo come pilastro della nazionale Camoranesi non vedo perché non possa giocare Amauri. Se invece dobbiamo fare giocare solo gli italiani purosangue allora niente Camoranesi , Amauri e... Balotelli! In tutti gli sport abbiamo in nazionale degli stranieri " naturalizzati " ed allora ben venga Amauri , se se lo merita: non fanno così anche Francia , Germania , Svizzera ecc.?

Edoardo Moreschini

 

Finalmente qualcuno che mi da la possibilità di far sapere cosa penso. Fare un gruppo su facebook mi avrebbe fatto chiudere l'account per "razzismo"...mah!?
Perchè non sono favorevole ad Amauri in Nazionale: 1) L'Italia è l'Italia e almeno la Nazionale deve essere formata da italiani! Se dovesse entrarci Amauri (già c'è Camoranesi) anche qui avremmo un calcio mercato, infatti basterebbe prendere la cittadinanza e via.... cosa succederà dunque in futuro? Non oso pensarlo!
2) L'Italia non è una seconda scelta! "Se non mi vogliono nel Brasile, sceglierò l'Italia". Niente mercenari in Nazionale, ma solo persone che il tricolore ce l'hanno
dentro, non sulla maglietta! 3) Ci sono altri calciatori (più bravi o almeno allo stesso livello) che lo meritano di più il posto in Nazionale. Amauri è un ottimo calciatore, niente da dire a livello professionale, ma nella Nazionale non lo voglio. Se a Marzo dovesse indossare la maglia azzurra, ai mondiali tiferò per la Spagna.
Il mio non è razzismo! E' patriottismo (o nazionalismo).

Giovanni Gambino

 

Personalmente non mi dà fastidio, come non mi ha dato fastidio Camoranesi. Il problema non è Amauri ma Pazzini. Può un candidato alla nazionale suggerire o porre veti sulle designazioni del mister? E, cosiderando l'importanza che il mister dà al gruppo (motivazione ufficiale della rinuncia a Cassano), le esternazioni di Pazzini sarebbero confacenti una volta che dovesse far parte del gruppo?

Paolo Carboni

 

Secondo me, Amauri non dovrebbe andare in Nazionale, ma non solo perché non è italiano. Che discorso è che la moglie è italiana: lui non lo è. La Nazionale, non solo quella di calcio, ma di qualsiasi sport, dovrebbe rappresentare una Nazione, un Popolo, una Cultura. La stessa cosa vale per Olimpiadi, Mondiali, Europei. E' l'unica "italianità" che ci è rimasta: non rovinateci anche questo! Tornando al caso in questione, qualcuno dovrebbe invece mettere in risalto la qualità, non eccelsa tecnicamente del giocatore. Due settimane fa ha segnato nella Juventus. Il gol precedente era del mese di febbraio!!! Gioca nella Juventus, ripeto, non nell'Albinoleffe. Neanche in Brasile lo vogliono, perché dovrebbe giocare qui?

Paris Giordano

 

È ora che facciamo giocare gli italiani, siamo i piu' forti. Oppure vogliamo fare come l'Inter «campionato italiano serie A», tutti stranieri pure l'allenatore?

Adriano Fiorelli

 

Io lascerei Amauri al Brasile, se lo vuole (e Cassano alla Sampdoria)!

Fabrizio Danesi - Grottaferrata

 

Sono contrario ad Amauri in nazionale.

Ermanno Milieri

 

In un mondo come quello attuale, le frasi di Pazzini sono leggere come l'intelligenza da esse espressa.

Il signor Pazzini non sa che: Una volta che ad una persona le viene assegnato un passaporto  di una nazione assume, contemporaneamente, tutti doveri e diritti al pari degli altri cittadini. Attenendoci strettamente legati al calcio: Amauri è cresciuto calcisticamente in Italia. Limitandoci alla sfera sentimentale / comportamentale, potremmo dire che questo sfogo è il classico esempio di sana gelosia: Amauri è più forte del signor Pazzini.

Mario Bernini

 

Partecipo anch'io al... giochino su Amauri: io lo farei giocare, in particolare perché la sua formazione calcistica è soprattutto italiana (in Brasile ci è nato, ma là non è diventato "qualcuno" nel calcio); e anche la sua famiglia di origine (brasiliana) lo spinge a giocare per l'Italia. Del resto, gioca Camoranesi (argentino) il quale - secondo me - nel suo ruolo è unico, ché non ce n'è uno uguale nato in Italia. D'altronde, il luogo di nascita a mio parere non conta: se ci si sente italiani, se si prova affetto e riconoscenza sinceri per l'Italia, a me va bene; altrimenti, se vogliamo fare i "puristi" a tutti i costi, chi è nato all'estero (come ora Rossi e, se non sbaglio, Balotelli, Ogbonna e tanti altri) non dovrebbe giocare mai. I nostri giocatori che fanno i distinguo pensino a giocare e a fare meglio di Amauri o di altri, così non ci saranno problemi; in caso contrario, stiano zitti e pensino a correre.  Ma, poi, perché farsi tanti scrupoli quando importanti nazionali europee (su tutte, Francia e Olanda), utilizzando gli artifizi più vari, fanno di peggio?

In conclusione, Amauri sì.

Marcello Romani - Grosseto

 

No grazie, è già troppo avere fatto entrare il sudamericano Camoranesi che si dichiara argentino-italiano.

Per giocare in nazionale avrebbe almeno dovuto rinunciare alla nazionalità argentina: quando giocherà contro l'Argentina come si sentirà lo saprà solo lui. Inoltre: O nasci cresci e vivi qui o non sei di qui.

Non per essere razzista o xenofobo (con quello che prendono se lo meriterebbero)... ma all'interesse non viene riservata alcuna vergogna, così spudoratamente. (...Tanto valeva tirare dentro anche Maradona)

Quindi dico no anche ad Amauri! Meglio perdere italianamente con Pazzini e Cassano che "vincere" con la campagna acquisti oltrefrontiera.

Riccardo Guida

 

Sì Amauri  in   NazionalJuve,  i mondali si vincono  solo con minimo otto giocatori  della  Juventus, come sempre stato.

Vistoli

 

Sono d'acccordissimo con Pazzini, oltre a non giocare nella nostra nazionale Amauri e altri "stranger" non devono essere naturalizzati, bisogna essere di Settima generazione Italiana per aderire a far parte della Nazionale.

Maurizio Carnazzo

Amauri non deve giocare in nazionale.

Gabriele Medini

 

Non è Italiano e basta.

Bruno

 

Amauri in nazionale? Sì

Guido Moriotto

 

Amauri non deve giocare nella nazionale italiana, perche' non Italiano. Semplice!
Quindi dico "no" ad Amauri nella nostra nazionale Italiana. In Brasile manco lo cercano.
Corrado Austeni

 

Ha ragione Pazzini. Molti altri, forse tutti,  la pensano come lui ma non hanno il coraggio di dichiararlo per timore di ritorsioni professionali. Amauri è un buon calciatore per un club,  ma la nazionale è un'altra cosa. Occorrono altre caratteristiche: bisogna essere italiani (nati in Italia senza distinzione alcuna di razza, religione, etc. etc.).
Personalmente non sono d'accordo neanche per Camoranesi in azzurro, ma ormai... Vedere, ogni volta, Camoranesi in imbarazzo ed a volte infastidito, quando viene eseguito l'inno italiano, beh, non è una gran bella rappresentazione di appartenenza ai colori nazionali e ad un popolo, senza considerare le dichiarazioni dallo stesso rilasciate ai media argentini in ogni occasione. E' comprensibile, è argentino e lì ha i suoi affetti ed il suo futuro, ma proprio per questo non dovrebbe giocare nella nazionale di un altro paese. Grandi giocatori, professionisti per club che possono giocare in ogni parte del mondo,ma la nazionale è una e solo quella in cui si nasce (calcisticamente parlando).

F. Lippi

 

Amauri in nazionale non "mi da fastidio". Pero' vorrei che fossero convocati gli italiani di nascita o quelli di adozione (nel senso vero della parola). Sarebbe una convocazione di puro opportunismo, da entrambe le parti. Se devo esprimere un'opinione secca dico NO ad Amauri in nazionale.

 Andrea

 

Se dovesse essere convocato Amauri, non guarderò più giocare la Nazionale finché Lippi non sarà sostituito. Quell'Arrogante deve andarsene. Cassano merita molto di più del brasiliano, che a mio parere è solamente un modesto giocatore di cui non abbiamo alcuna necessità.

Guglielmo Daneluzzo

 

Siìda molto fastidio! Perché Cassano no?

Bar Malibu

 

Sarebbe una ingiustizia nei confronti dei calciatori italiani (Gilardino, Pazzini, Borriello, Toni etc.) che non hanno niente da invidiare ad Amauri. Non è che indossano la maglia di club sbagliata? Mi sembra che le nazionali stiano diventando l'ufficio Promozione della Juventus.

Pierluigi Bertolini

 

Mlle volte... Pazzini! L'altro non è italiano!

LV. Crescenzi

 

È brasiliano, non è poi questo gran fenomeno, ha ragione Pazzini. Certo è juventino e questo a Lippi basta e avanza. Almeno la nazionale lasciatela agli italiani!

R. Piraino

 

Purtroppo, il prossimo anno dovrò cambiare anche squadra del cuore: la Juve, per non sentir parlare più di Lippi. Come si fa ad affidare una nazionale, che dovrebbe essere di tutti gli italiani, ad un uomo come Lippi? Megalomane, presuntuoso, ecc. ecc. Mandatelo via prima per piacere, ha dei seri problemi poverino.

Giovanni Soloperto

 

Benché io sia di fede genoana sono d'accordo con il sampdoriano Pazzini: in nazionale non si sente alcun bisogno di Amauri che tra l'altro nella Juventus non fa nulla di speciale.

Giorgio Servo

 

Sono juventina e italiana e penso che Pazzini abbia ragione. Si dà troppo poco spazio ai nostri giocatori e si farebbe bene ad ingaggiare meno stranieri.

Paola Pace Donati

 

Personalmente da tifoso juventino, spero che non lo chiamino! Non dimenticherò mai quando nel 2006 tutta Italia, "sputava" fango sulla Juventus F.C. nel pieno della burrasca calciopoli, regalando titoli e onori all'Inter e ai suoi dirigenti... odiosi a cominciare da Moratti. E non dimenticherò mai i festeggiamenti per il mondiale che aveva visto protagonisti i giocatori della Juventus (per la cronaca Buffon Zambrotta Cannavaro Camoranesi Del Piero) e l'allenatore Marcello Lippi che tanto bene ha fatto a Torino (oltre a Ciro Ferrara...), veleni continui sulla Juventus ma grazie ai suoi giocatori si è vinto un mondiale (e fosse stato l'unico...visto che nel 1982 erano addirittura sei i bianconeri in campo Zoff Gentile Cabrini Scirea Tardelli Paolo Rossi e Causio in panchina...per non parlare degli anni 30, la Juventus vinse 5 scudetti consecutivi e la nazionale 2 mondiali...). Pertanto è parecchio tempo che ho smesso di tifare per la nazionale italiana...spero con tutto il cuore che non chiamino Amauri e se fosse possibile, preferirei non chiamassero nemmeno gli altri.

Pietro Testoni

 

Pazzini ha ragione, io penso che sia ora di valorizzare chi italiano è! Nulla contro Amauri ma Pazzini è il giusto candidato.

G.Ferro - Savona

 

Non accetto la futura chiamata di Amauri in Nazionale ! Per il giocatore è solo un ripiego: se l'avesse chiamato Dunga avrebbe indossato la maglia verde-oro; poichè nella nazionale carioca non è stato convocato il buon Amauri si scopre italiano e spera che l'attuale ct, futuro dirigente bianconero, gli faccia indossare la maglia azzurra, per accrescere il suo valore economico. Il ct deve convocare i giocatori italiani, e non gli oriundi .... per chi ama il calcio e non le ripicche personali: Cassano in Nazionale! 

Stefano De Gregori

 

Se ha il passaporto italiano ha il diritto di poter essere convocato.

Fabio Barzagli

 

Pazzini ha 25 anni, dov'è stato fin'ora? Adesso è tardi, poteva svegliarsi prima!

Faustino Masi

 

Amauri non da' fastidio a nessuno. La squadra della Nazionale e' una squadra della Nazione "Italia" e lui e' Brasiliano. Ma a che gioco giochiamo? Abbiamo gia' perduto molte occasioni nel campo dell'identita' nazionale ed ora vogliamo perdere anche l'identita' italiana nel calcio? Ma allora che ci sta a fare il Campionato del mondo di calcio? O per caso avete intenzione di fare un'altra coppa del mondo dei club? Non cambiamo le carte gia' in tavola. Quello del 2010 e' ancora un campionato mondiale di calcio tra nazioni. Inteso?

Giuseppe Bonaccorsi

 

Non è italiano punto e basta

Antonio Dettori

 

Appena arrivato e già Pazzini pontifica! Senza cameratismo e reciproca fiducia, una squadra non è che un ensamble. Degno compare di Cassano, io lo lascerei a casa. Meglio 22 amici leali che il castigo dell'orgoglio che sempre colpisce chi è sleale. Ottimo Biondini invece.

Mail

 

Ma vogliamo scherzare? E allora togliamo anche Camoranesi! Amauri è ormai italiano a tutti gli effetti, e Pazzini ha solo paura di perdere un posto che comunque non ha!

Roberto Calò

 

Sì, è uno di peso , è un oriundo e non sarebbe il primo.

Nino Vartis

 

Lo ritengo giusto se lo merita! Così come avviene negli altri sport, nel rugby ad esempio bastano 3 campionati consecutivi giocati in Italia per poter essere convocato in Nazionale! Se Amauri gioca bene e dovesse meritarlo sarebbe giusto convocarlo, tutto qui!  Capisco, ma non condivido, la polemica montata da Pazzini perché vede in bilico il suo posto, ma la convocazione la deve guadagnare sul campo e non sui giornali! Questo putiferio l'ha scatenato Pazzini, e pensa se avesse convocato FantAntonio...  Comunque la Germania all'ultimo mondiale di calcio schierava 2 o 3 giocatori nati in Polonia m naturalizzati Tedeschi... non capisco dov'è il problema se la legge lo permette? E poi, "stona" questa polemica in una Nazione come l'Italia in cui la squadra che vince il campionato di calcio da diversi anni (...troppi!) non schierando né allenatore né giocatori italiani titolari!

Sergio Cama

 

Amauri, nel momento in cui avrà il passaporto italiano, avrà anche il diritto di competere per una maglia azzurra. Strano rigurgito di nazionalismo, in un calcio che è diventato quasi del tutto straniero e in un momento in cui parrebbe che ad ogni chiunque si presentasse alla frontiera italiana, debba essere concessa la cittadinanza e il voto, pure. E Camoranesi, allora? Pazzini, se pure ha detto il "mi dà fastidio", cosa che non ho assoluatmente udito nella intervista che ha rilasciato a Sky, pensi a giocare. Meglio che può. E pensi meglio. E basta.

Luciano Nober

 

Amauri in nazionale? Sì, grazie

Sebastiano Ferrau

 

Concordo con Pazzini, solo italiani DOC in Nazionale! Se era per me non c'era nemmeno Camoranesi!

Letizia

 

Sono contrario ad Amauri in Nazionale, per 2 semplici motivi: 1) Non è italiano e nel febbraio 2009 dichiarò:
"Sono brasiliano e volgio giocare nel Brasile"; 2) Negli ultimi 12 mesi ha segnato soltanto 2 gol, un disastro

Leonardo

 

Do piena ragione ad Amauri. Del resto la buffonata dei  (facili) passaporti italiani mi sa tanto di stantio. la stessa cosa vale per l'atletica leggera.

Vito Campolo

 

Penso sia ora di finirla di andare a cercare campioni all'estero ( ed Amauri è uno di questi) per la nostra nazionale!  In Italia abbiamo già i campioni: l'abbiamo dimostrato per la terza volta nel 2006! 

Magda

 

Non vedo perché il sig. Pazzini non si senta a suo agio nel caso fosse convocato

il sig, Amauri,una volta natiralizzado. Allora anche il sig. Camoranesi da fastidio

al "bamboccione" sig. Pazzini. La vicinanza al sig. Cassano para gli sia perniciosa.

Entrerá in campo il piú in forma e che abbia maggiore grinta.

Sono favorevole alla convocazione di Amauri

Giorgio Traverso

 

Pazzini,parlando di Amauri,ha detto ciò che ha detto colui che è caduto da cavallo:tanto dovevo scendere.

Giorgio Arcaleni

 

No non sono d'accordo per Amauri in nazionale, rischiamo di diventare una nazionale multietnica come la Francia, l'Olanda e l'Inghilterra (non schiererei neanche Camoranesi, si vede lontano un miglio che gioca solo per ambizione personale e non per amor di patria). Meglio qualche risultato in meno ( che poi non è detto) ma preferisco che si valorizzino i nostri ragazzi italiani al 100% ( non è questione di razzismo per carità), ma semplicemente perchè una rappresentattiva nazionale devi shierare in campo solo atleti della nazione di nascita, altrimenti perchè si chiamerebbe "rappresentativa nazionale?". Lo stesso discorso vale per le rappresentative nazionale di altri sport (atletica in primis).  Quindi sono d'accordo con Pazzini.

Giò Garau - Sardegna

 

Come si puo chiamare in nazionale Amauri, se prima aveva detto che aspettava la chiamata del Brasile. Come Brasile non l'ha mai chiamato adesso si che è buona l'Italia. Italia non può essere una seconada scelta, l'Italia deve essere sempre la prima scelta. E come chiamano Camoranesi, che quando le hanno chiesto perchè non cantasse l'inno di Mameli, ha risposto che non ,lo cantava perchè non era il suo inno. Allora italiani per convenienza?

Giovanni Lorenzini

 

Sono d'accordo con Pazzini. Amauri non è nanche oriundo ma brasiliano a tutti gli effetti. La nazionale deve essere degli italiani. Provo fastidio anche a vedere Camoranesi che, unico della squadra, non canta l'inno nazionale, fuori anche lui.

Gianfranco Picchetti

 

Pur essendo Juventino non vedo molto bene l'ingresso in azzurro di Amauri. Credo che abbiamo calciatori italiani validi quanto lui. Rimane pur sempre il fatto di un Camoranesi e, se vogliamo tornare anche più indietro, abbiamo avuto nella nazionale oriundi sin dai mondiali del 1934 e '38. Infine credo che Amauri si senta ancora più brasiliano che italiano. 

Marco Locci

 

No ad Amauri, non e' un italiano, punto e basta. Abbiamo calciatori molto piu' forti di lui che vengono lasciati a casa (vedi Cassano)  per motivi strettamente personali (vedi Lippi).

Lanfranco Pierpaoli

 

Amauri non dà fastidio: è solo assurdo.

Mail